Lanciò due molotov al consolato Usa. Il ventunenne accusato di terrorismo è stato rinviato a giudizio

Il 21enne Moh’d Dani Hakam Taleb sarà giudicato per aver lanciato due molotov contro il consolato americano di Firenze, con l'accusa di terrorismo. Il processo è previsto a settembre senza udienza preliminare.

Andrà a giudizio Moh’d Dani Hakam Taleb, il 21enne che lo scorso febbraio lanciò due molotov contro il consolato americano di Firenze, a cui è contestata anche la finalità di terrorismo. Il gip Angelo Antonio Pezzuti, come riporta un quotidiano, ha firmato un decreto di giudizio immediato nei confronti del ragazzo, dopo la richiesta avanzata dalla procura. Il processo è previsto a settembre, non ci sarà quindi un’udienza preliminare ma si passerà direttamente a quella dibattimentale. Le accuse per il 21enne sono di aver compiuto un atto di terrorismo, con ordigni micidiali o esplosivi, aggravato dal fatto di aver agito di notte cercando quindi di eludere la sicurezza. Le indagini di polizia giudiziaria lo hanno individuato nel giro di pochi giorni dopo i video di rivendicazione, come colui che tirò due molotov contro la sede del consolato degli Stati Uniti la notte tra il 31 gennaio e il 1 febbraio scorso.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro