La Sinnermania invade Firenze. Boom di richieste alle scuole tennis

Isabella Trenti, Circolo del tennis: "Gli iscritti sono passati da 500 a 700 nel giro di pochi mesi". Tanti giovani vogliono segnarsi alle lezioni. Alcune richieste vengono respinte: le liste sono piene.

L’immagine di Jannik Sinner disteso sul cemento di Melbourne resta nel cuore di molti italiani. La vittoria dell’altoatesino agli Australian Open 2024 riporta l’Italia all’epoca Panatta e incorona un percorso di successi che passa dalla vittoria della Coppa Davis nel 2023 fino al fenomeno Berrettini di due anni fa. Tutto questo ha fatto nascere una rinnovata passione per il tennis, che si concretizza in un piccolo boom di iscrizioni ai circoli e alle scuole. Anche Firenze sta vivendo la sua racchetta-mania: "Dal 2023 i nostri soci sono aumentati da 500 a 700- racconta Isabella Trenti, segretaria del Circolo del Tennis 1898- e molte richieste di adesione devono ancora essere ratificate ed approvate".

Un entusiasmo tangibile, come spiega Francesco Margheri, responsabile del club tennis Carraia: "Stiamo assistendo a un vero e proprio effetto Sinner. Tocco con mano la rinnovata voglia di imparare degli allievi e mi aspetto che nei prossimi mesi cresceranno ancora le iscrizioni". Una rinascita dello sport con racchette e pallina che ha avuto inizio da quando gli italiani sono tornati in cima alle classifiche mondiali e gli appassionati hanno ricominciato a sognare.

"Negli ultimi due anni- racconta Gabriele Bianchini del Tennis Club Mentor asd- gli iscritti sono aumentati del 30% e questo lo dobbiamo ai successi dei campioni come Berrettini e Sinner. Tuttavia, non posso negare che il rinnovato interesse per il tennis è stato trascinato dalla moda del padel, che ha spinto tanti amatori a cimentarsi anche in questo sport". Infatti, soprattutto dopo la pandemia, gli sport di gruppo sono stati progressivamente abbandonati in favore di discipline individuali come il tennis o il padel. "Dopo il Covid - spiega Filippo Bonecchi, vicepresidente del circolo Tennis San Marco Vecchio - le iscrizioni sono aumentate e i nostri campioni hanno cominciato a vincere. Siamo passati da allenare 70 bambini ad allenarne 100 e questo aumento si è visto anche nei corsi per gli adulti. Basti pensare che siamo costretti a mandare via gente perché non ce la facciamo a seguire tutti!". Il miracolo dell’effetto Sinner è anche la ricostituzione di un tifo per uno sport a lungo dimenticato dalla maggioranza: "Stiamo organizzando una gita - racconta Bonecchi - per andare a vedere gli Internazionali di Roma a maggio. Ci sono state talmente tante adesioni che è stato necessario affittare un pulmino più grande".

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro