"Io, noi e Gaber": un Ritratto Incisivo di Giorgio Gaber

Il docufilm "Io, noi e Gaber" di Riccardo Milani, con la partecipazione di artisti e colleghi di Giorgio Gaber, traccia un ritratto intimo e appassionato del Signor G. e della sua storia personale. Un omaggio alla sua vita e al suo coraggio di dire le cose come stanno.

Dopo la proiezione in anteprima alla Festa del Cinema di Roma, "Io, noi e Gaber" il docufilm scritto e diretto da Riccardo Milani, arriva domani al cinema Astra alle 16. "Questo docufilm è il desiderio di dire grazie a Gaber per quello che ha detto e ha fatto nel corso del suo percorso professionale e umano - afferma Riccardo Milani, che sarà in sala per salutare il pubblico - Il futuro che Gaber prevedeva oggi è arrivato, in tutte le sue forme. Gaber aveva la capacità di guardare avanti. Mi auguro che anche oggi ci siano persone che abbiano il coraggio di dire le cose come stanno, dal lavoro, al mondo esterno". Girato tra Milano e Viareggio, nei luoghi della vita di Giorgio Gaber, "Io, noi e Gaber" è il ritratto più che mai vivo e incisivo del Signor G., al centro di una delle pagine più preziose della storia culturale del nostro paese.

Attraverso la voce di familiari e amici, Riccardo Milani traccia un ritratto intimo e appassionato di Gaber, con la storia personale, con le parole della figlia Dalia e delle persone a lui più vicine, e le voci di colleghi e artisti che lo hann amato. Il docufilm vede la partecipazione di Gianfranco Aiolfi, Massimo Bernardini, Pier Luigi Bersani, Claudio Bisio, Mario Capanna, Francesco Centorame, Jovanotti, Ombretta Colli, Paolo Dal Bon, Fabio Fazio, Ivano Fossati, Dalia Gaberscik, Ricky Gianco, Gino e Michele, Guido Harari, Paolo Jannacci, Lorenzo Luporini, Roberto Luporini, SandroLuporini, Mercedes Martini, Vincenzo Mollica, Gianni Morandi, Massimiliano Pani, Mogol, Michele Serra.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro