Il centro ’Il Faro’ compie 20 anni: "Un viaggio straordinario"

La struttura è un presidio nell’assistenza alla disabilità "L’impegno professionale è fondamentale".

Il centro ’Il Faro’ compie 20 anni: "Un viaggio straordinario"

Il centro ’Il Faro’ compie 20 anni: "Un viaggio straordinario"

Il Centro Diurno "Il Faro" compie venti anni. La struttura è nata nel 2004 per volontà di due cooperative fiorentine, Girasole e Barberi, e dell’associazione di volontariato "Cui I ragazzi del Sole" di Scandicci, un presidio nell’assistenza alla disabilità. Il centro è nato nell’ex centro sociale del Vingone, che un tempo si chiamava la Baracca, rinnovata e adeguata alle nuove esigenze.

"Ci siamo inseriti fin da subito – ha detto la presidente del Cui, Patrizia Frilli - nella rete dei servizi socio-sanitari per persone con disabilità medio-lieve, offrendo la duplice funzione di socializzazione e inserimento lavorativo protetto, per il benessere e la qualità della loro vita".

Il Centro è animato da una squadra di educatrici ed educatori, assunti dalle Cooperative che, con la costante presenza di tirocinanti universitari, migliorano molte attività proposte.

"Grazie alla competente professionalità di tutti – ha aggiunto Frilli – il Centro Diurno sviluppa alcuni progetti e permette la loro attuazione anche a livello individuale. L’impegno professionale è fondamentale per creare un ambiente accogliente e di supporto per le persone che frequentano il Centro. Questi anni sono stati un viaggio straordinario, fatto di relazioni umane, impegno e solidarietà".

Il cui cerca volontari: chi è interessato può chiamare lo 055254419 dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12,30 o inviare una mail all’indirizzo [email protected].

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro