Quotidiano Nazionale logo
12 mag 2022

"Ho tempo", il volontariato sale in cattedra

Al via un nuovo progetto di assistenza sul territorio. L’obiettivo è incrociare la domanda di chi ha bisogno con l’offerta di sostegno

Mettere a disposizione il proprio tempo, donarlo agli altri, è un bellissimo gesto amore. Ed è con questo spirito che prende forma "Ho tempo", servizio di volontariato che risponde ai bisogni della porta accanto e al quale si accede con una App.

È stato firmato nei giorni scorsi a Barberino Tavarnelle, un protocollo per l’attivazione del progetto, promosso da sei associazioni del territorio e dall’Unione comunale del Chianti fiorentino, un progetto collettivo, un servizio gratuito, una nuovissima app, attivati da una rete associativa per andare incontro alle necessità e condividere il disagio di chi chiede aiuto. Un abbraccio circolare è il simbolo scelto dalle associazioni che promuovono l’iniziativa sottoscritta da Arciconfraternita della Misericordia di Barberino Tavarnelle, Auser Volontariato Insieme, Ci incontriamo, Calcit di Barberino Tavarnelle, Giardino SottoVico, Le tre e un quarto e l’Unione comunale del Chianti Fiorentino. Una rete di soggetti attivi da anni e con importanti risultati nei servizi socio-sanitari che vuole contribuire allo sviluppo di forme di solidarietà, anche saltuarie, che possano rafforzare la vocazione del territorio e dell’identità di Barberino Tavarnelle, tesa alla promozione dell’inclusione sociale, alla coesione e alla crescita unitaria della comunità.

"Alla base del progetto - spiega il coordinatore Riccardo Gabbrielli - c’è un lungo percorso volto a conoscere la situazione territoriale, le tante problematiche individuate soprattutto nei settori anziani e disagi giovanili che poi è sfociato con l’accordo che nasce dal bisogno di costruire una comunità più partecipe ai bisogni non solo complessi ma anche più facili, i problemi della porta accanto". "Il servizio – continua - si basa sulla formula dell’incrocio tra domanda e offerta, ovvero tra chi chiede di ricevere il servizio volontario e chi offre il proprio tempo".

Per il sindaco David Baroncelli, "chi dona il proprio tempo agli altri, non lo sottrae a se stesso, ma lo moltiplica e fornisce un esempio di rispetto, accoglienza e crescita di un modello sociale". La sede del servizio si trova presso la biblioteca comunale di Barberino in via Mannucci 11. Per diventare volontario o richiedere il servizio 334 70 58 778 o accedere all’App Ho tempo. Info: www.hotempo.org, info@hotempo.org.

Andrea Settefonti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?