Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
5 lug 2022
5 lug 2022

Firenze Fiera ancora in perdita Ma in risalita rispetto al 2020

Seicentomila euro contro i 2,5 milioni del periodo pre Covid "Si cercano alleanze"

5 lug 2022
Didacta è una delle iniziative di successo: si pensa a uno spin off in Sicilia
Didacta è una delle iniziative di successo: si pensa a uno spin off in Sicilia
Didacta è una delle iniziative di successo: si pensa a uno spin off in Sicilia
Didacta è una delle iniziative di successo: si pensa a uno spin off in Sicilia
Didacta è una delle iniziative di successo: si pensa a uno spin off in Sicilia
Didacta è una delle iniziative di successo: si pensa a uno spin off in Sicilia

Il bilancio 2021 di Firenze Fiera registra una perdita di circa 600mila euro, diminuita rispetto agli oltre 2,5 milioni nel 2020 e il 2022 sarà ancora un anno di transizione. Sul fronte della ricapitalizzazione si sta lavorando per "creare alleanze e verificare possibili capacità di interazione commerciale e strategica". Le interlocuzioni con Fiera Milano si riferiscono a "scambi di dati economico-finanziari per eventuali partnership". Così il presidente di Firenze Fiera, Lorenzo Becattini, sentito dalla commissione controllo del Consiglio regionale della Toscana. Becattini ha informato i commissari del lavoro fatto "in questo difficile periodo. Abbiamo operato con forza per andare incontro alle richieste di partecipazione e siamo stati premiati. La Fiera artigiana ha riscosso notevole successo, ancora di più Didacta sulla quale stiamo pensando di realizzare il primo spin-off in accordo con Regione Sicilia". Becattini ha poi parlato del recupero del Palazzo degli Affari chiuso da gennaio 2019. "Poter tornare a utilizzare questo spazio - ha detto - sarà fondamentale per il rilancio perché significa reddito". Il Piano strategico 2020-2025, ha concluso, sarà "orientato su aumento di capitale e formazione di alleanza". La commissione ha anche sentito il presidente della Dsu toscana Marco Del Medico che ha spiegato come l’azienda si muova in un "quadro di sostanziale stabilità delle risorse disponibili per il diritto allo studio".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?