"Fermare ora i lavori a Mondeggi"

Le rondini di Mondeggi, minacciate dalla demolizione del capannone dove hanno nidificato, suscitano preoccupazione. Lipu e GrIG chiedono di posticipare i lavori per proteggere la nidificazione.

"Fermare ora i lavori a Mondeggi"

"Fermare ora i lavori a Mondeggi"

Le rondini di Mondeggi stanno attirando l’attenzione di mezza Italia. Hanno nidificato vicino al Podere Cuculia, di preciso nel sottotetto di un capannone agricolo che in questi giorni deve essere abbattuto: verrà ricostruito altrove per fare spazio al cantiere di riqualificazione e valorizzazione della tenuta finanziato da Pnrr, Ministero e dalla proprietaria Città Metropolitana. Già nei giorni scorsi era intervenuta la Lipu: siamo in pieno periodo di nidificazione di queste specie purtroppo a rischio, eppur così importanti per la biodiversità e per contribuire a ridurre alcuni insetti. Non è tecnicamente ipotizzabile un loro trasferimento, neppure nei nidi artificiali che qualcuno sta realizzando lì vicino. È troppo tardi. Meglio rinviare i lavori di demolizione a fine settembre, ha chiesto Lipu. Si aggiunge l’appello dell’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico (GrIG): "Su segnalazione dei residenti, abbiamo provveduto il 12 maggio a richiedere al ministero dell’ambiente, alla Regione Toscana, alla Città metropolitana, al Comune di Bagno a Ripoli e ai carabinieri forestali l’adozione di provvedimenti di tutela della nidificazione in corso". Le leggi, ricordano dalla GrIG, tutelano le rondini con divieto di distruzione e danneggiamento dei nidi e delle uova. "Non costa nulla posticipare gli interventi di demolizione dopo l’involo dei piccoli" suggeriscono.

Manuela Plastina

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro