Fatture false, sequestrati 453mila euro a un’azienda di pellet

Operazione della Guardia di finanza di Firenze

Guardia di finanza (foto di repertorio)

Guardia di finanza (foto di repertorio)

Firenze, 2 febbraio 2024 – La Guardia di finanza di Firenze ha sequestrato beni per 453mila euro a un'azienda attiva nel commercio all'ingrosso e al dettaglio di pellet, operante sul territorio toscano. L'indagine, nata dallo sviluppo di una verifica fiscale, ha permesso alle fiamme gialle fiorentine di scoprire l'uso di fatture false, emesse da tre società «cartiere», al fine di consentire un'indebita detrazione dell'Iva su acquisti, in realtà provenienti da società comunitarie. Questo ha permesso all'impresa di usufruire indebitamente di un credito Iva inesistente pari a 453mila euro. Grazie a questo sistema la società si stava imponendo sul mercato, in quanto si presentava proponendo un prezzo più basso rispetto agli altri concorrenti. Posti sotto sequestro un immobile di pregio, due veicoli commerciali, conti correnti bancari ed altre disponibilità finanziarie.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro