’E adesso che tocca a me’. Sul palco i musicisti-spalla

Da Lucio Fabbri ad Ares Tavolazzi: riflettori puntati sui grandi sidemen

’E adesso che tocca a me’. Sul palco i musicisti-spalla

’E adesso che tocca a me’. Sul palco i musicisti-spalla

Non solo il Parco di Pratolino per Musart Festival 2024. ’… E adesso che tocca a me’ è la rassegna del festival fiorentino che porta eventi e musica anche in altri spazi della città e oltre dove i protagonisti sono i grandi sidemen della musica italiana, musicisti come Lucio Fabbri, Luigi Campoccia, Ares Tavolazzi, Alessandro Galati, Michele Ascolese, Simone Graziano, Giuseppe Scarpato, Mario Arcari, Diana Winter e Riccardo Mori che hanno contribuito al successo di tanti big, da Paolo Conte a Vasco, da Guccini a Dalla, da Bennato a Ramazzotti, solo per citarne alcuni.

La rassegna inizierà il 2 luglio con il concerto al tramonto (ore 20,30) di Alessandro Galati nel cortile di Palazzo Guadagni Strozzi Sacrati a Firenze. Pianista di fama internazionale, Galati è apprezzato per il suo approccio originale allo strumento, una sintesi di swing e lirismo. Ha collaborato con David Murray, Lee Konitz, Peter Erskine, Enrico Rava e altre eccellenze del jazz e non solo.

Fondatore degli indimenticati Area, Ares Tavolazzi ha ’prestato’ il suo contrabbasso a Pat Metheny, Bollani, Guccini, Capossela, Paolo Conte. Lo vedremo in duo con un altro asso, il chitarrista Giulio Stracciati, il 3 luglio (ore 21) alla terrazza Dino Campana di Marradi. Sempre a Marradi, il 12 luglio (ore 21), spazio alla vocalist e chitarrista Diana Winter, storica collaboratrice di Giorgia. Con Vasco Rossi ha lavorato invece Riccardo Mori, chitarrista di lungo corso, in concerto il 14 luglio (ore 19) sulla terrazza del Teatro Romano di Fiesole. Al suo fianco la violinista Serena Moroni per un live che spazia dalla canzone d’autore al rock, dall’inevitabile Blasco ai Radiohead. Ancora il 14 luglio (ore 21), nell’atrio del Palazzo dei Vicari a Scarperia, sarà la volta di Giuseppe Scarpato, chitarrista e arrangiatore di Edoardo Bennato.

Ac-Corde-On è il duo che allinea Michele Ascolese (Ornella Vanoni, Gino Paoli, Ramazzotti, De André) e Stefano Indino (Ranieri, Piovani, Mannoia), il 15 luglio (ore 21) in piazza Giotto a Vicchio di Mugello. Lungo e proficuo il sodalizio tra Giorgio Gaber e il pianista Luigi Campoccia, in concerto il 16 luglio (ore 21) al Castello dell’Acciaiolo di Scandicci. Il 18 luglio (oere 19) sarà la volta di Simone Graziano (Paolo Fresu, Tim Berne, Stefano Bollani) all’Area Archeologica di Frascole, a Dicomano, mentre il violinista Lucio Fabbri si esibierà il 19 luglio (ore 21) nel cortile della Biblioteca di Sesto Fiorentino. Gran finale con il polistrumentista Mario Arcari (Steve Lacy, Einaudi, Fossati e De André) il 24 luglio (ore 21) al giardino del Teatro Comunale di Antella, a Bagno a Ripoli.