di Giovanni Ballerini Con l’avanzare della pandemia, dopo vari tentativi, sono svanite le occasioni per celebrare il rito del concerto, degli spettacoli dal vivo. Ma, anche se il covid non smette di evidenziare l’interminabile periodo di fragilità dello spettacolo e della musica, c’è chi non ha perso la speranza e continua ad annunciare nuove date live prossime venture. E’ il caso di Live Nation e delle Nozze di Figaro che ci ragguagliano sul tour di Vasco Rossi, previsto a giugno, che viene già riprogrammato per l’anno...

di Giovanni Ballerini

Con l’avanzare della pandemia, dopo vari tentativi, sono svanite le occasioni per celebrare il rito del concerto, degli spettacoli dal vivo. Ma, anche se il covid non smette di evidenziare l’interminabile periodo di fragilità dello spettacolo e della musica, c’è chi non ha perso la speranza e continua ad annunciare nuove date live prossime venture. E’ il caso di Live Nation e delle Nozze di Figaro che ci ragguagliano sul tour di Vasco Rossi, previsto a giugno, che viene già riprogrammato per l’anno prossimo: il concerto fiorentino si terrà infatti il 3 giugno 2022 alla Visarno Arena. Stessa location, quindi, ma non dovrebbe più essere all’interno del Firenze Rocks Festival. "La pandemia fermera` i miei concerti, ma non ferma la mia musica" - dice Vasco - e la buona notizia e` che il 12 novembre 2021 uscira` il mio nuovo album". Più ravvicinato invece l’avvio dell’Insieme tour" di Francesco Renga, che dovrebbe recuperare il concerto il 6 dicembre al Teatro Verdi di Firenze. Anche Annalisa ha rimandato il suo Nuda10Club tour nei principali club italiani e domenica 12 dicembre sarà al Viper Theatre, mentre Colapesce Dimartino dovrebbero recuperare il loro live il 12 settembre al Teatro Romano di Fiesole. "Finché il 75% degli italiani non saranno vaccinati non se ne parla di lavorare nei locali al chiuso – spiega Massimo Gramigni della Prg -. Quando e come lo faremo lo stabiliràil governo. Anche perché esiste un parere del Comitato tecnico scientifico che sostiene che gli impianti di areazione dei cinema e teatri e degli altri locali al chiuso in Italia sono considerati vetusti e quindi considerati sicuri, una volta espletato il distanziamento sociale e le altre cautele anti-Covid, per un massimo di un terzo dell’agibilità". Complicato ipotizzare concerti all’aperto di primavera e anche i live di Gianna Nannini e Tiziano Ferro in programma allo stadio potrebbero essere rimandati. "Per quanto riguarda i concerti estivi – ribadisce Gramigni -. aspettiamo il 15 maggio, cioè la data in cui lo scorso anno uscì il Dcpm e i presidenti di regione fecero le ordinanze, per capire se potremo organizzare le cose, in sicurezza, con cautele e protocolli precisi".

Tornando al programma dei concerti, al momento si procede di rinvio in rinvio. Sono stati spostati al prossimo autunno i tour teatrali di Enrico Nigiotti (il 22 novembre al Teatro Verdi), di Achille Lauro (al Tuscany Hall il 26 ottobre), di Anastasio (al Viper l’8 ottobre), di Mahmood, il 16 novembre al Mandela Forum, dei Pinguini Tattitici Nucleari che al Mandela saranno il 16 ottobre, Dario Brunori il 25 novembre ed Ermal Meta il 7 dicembre, Samuele Bersani l’8 dicembre al TuscanyHall.