Firenze, 25 febbraio 2020 - E' risultato positivo al tampone del coronavirus un imprenditore fiorentino di 63 anni rientrato a Firenze da Singapore il 6 gennaioDa ieri è ricoverato, in isolamento, all'ospedale Santa Maria Annunziata di Ponte a Niccheri, nel comune di Bagno a Ripoli.  Al primo tampone era risultato negativo, solo il secondo test, effettuato nella notte, ha confermato la positività al Covid -19. La conferma ufficiale del contagio è poi arrivata nel corso della mattinata da Angelo Borrelli, commissario straordinario per l'emergenza coronavirus: "In Toscana abbiamo due contagiati (facendo riferimento anche all'altro contagio toscano, quello nel Pistoiese che riguarda un informatico di 49 anni, ndr). 

Gli esami previsti dal protocollo sono stati eseguiti all’ospedale di Careggi. Intanto è cominciata l'indagine epidemiologica per rintracciare tutte le persone che sono state in contatto con l'imprenditore.

Il 63enne era stato a Singapore ma era rientrato il 6 gennaio, quindi il suo viaggio in Oriente non dovrebbe essere l'anello di congiunzione tra l'uomo e la positività al Covi-19.

L'imprenditore ieri mattina, alle 7.30, era arrivato in ambulanza al pronto soccorso di Santa Maria Nuova con sintomi influenzali e difficoltà respiratorie ed è stato poi trasferito a Ponte a Niccheri in isolamento, nel reparto di malattie infettive. E' stabile e non intubato. 

Il figlio, che frequenta il liceo all'Educandato Statale SS. Annunziata, alla Villa del Poggio Imperiale, che oggi non è andato a scuola, è stato sottoposto a tampone insieme alla madre.

Gli ambienti del pronto soccorso di Santa Maria Nuova sono stati sanificati nella notte. Intanto davanti al pronto soccorso dell'ospedale è stata montata la tenda pre-triage prevista tra le misure della Regione in modo da far indossare la mascherina alle persone per le quali questa misura viene ritenuta necessaria, prima che entrino dentro l'ospedale.

È risultata invece negativa al tampone del coronavirus la donna italiana che ieri sera, arrivata in treno da Venezia alla stazione di Firenze, è stata soccorsa dai sanitari perché accusava alcuni sintomi febbrili. Il video dell'intervento è stato anche pubblicato su Twitter. La stazione è sempre rimasta regolarmente aperta.