Verificare lo stato di salute del tessuto produttivo dell’area metropolitana. Ma anche accertare la capacità di risposta dell’intero sistema creditizio con un monitoraggio sull’accesso al credito in modo da assicurare la regolarità dei flussi erogati e intercettare per tempo eventuali situazioni patologici e il ricorso a strumenti di finanziamento illeciti.

Sono questi gli strumenti della lotta all’usura, emersi durante il vertice in videoconferenza dell’osservatorio provinciali anti-usura che si è svolto in prefettura.

L’incontro rientra nell’ambito del protocollo per la prevenzione e il contrasto dell’usura e dell’estorsione nell’ambito metropolitano di Firenze, firmato nell’aprile 2019. Nel corso dell’incontro è stato sottolineato come l’intero sistema bancario svolga un ruolo determinante nell’affiancamento e nel sostegno di tutti gli operatori economici, danneggiati dal prolungato periodo di sospensione delle attività lavorative dovuto all’epidemia da Covid-19 e dalla conseguente drastica diminuzione dei volumi d’affari.