Riparte la stagione dei corsi di formazione per la pelletteria. Ad aprire le aule è stata l’Alta scuola di pelletteria con un primo giorno di scuola particolare. Sono iniziate infatti le lezioni del corso riservato a 10 allievi con disabilità. Il corso è stato organizzato in collaborazione con Anmil (Associazione nazionale fra lavoratori mutilati e invalidi del lavoro), e finanziato da Irfa Istituto di riabilitazione e formazione dell’Anmil. La formazione, gratuita per i partecipanti, prevede un totale di 250 ore che si svolgeranno presso la sede di Scandicci della scuola (in viuzzo del Piscetto 68) e in modalità on line. Alla fine del corso, gli allievi avranno acquisito una preparazione di base sulle caratteristiche dei diversi tipi di pellame, le diverse fasi del processo di lavorazione, dal prodotto base a quello finito, la conoscenza, l’uso e la manutenzione degli strumenti manuali e dei macchinari che le diverse lavorazioni richiedono.

Per il conseguimento dell’attestato di partecipazione è obbligatoria la frequenza di almeno il 70% delle ore, dei moduli di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro e diritti e doveri dei lavoratori. L’inserimento e il reinserimento nel mondo del lavoro di persone con disabilità è da sempre un obiettivo di primaria importanza per le istituzioni. Corsi di questo tenore hanno sicuramente grande rilievo perché forniscono ai lavoratori un nuovo bagaglio di esperienze e capacità pratiche per affrontare la nuova sfida dell’occupazione.