Chiude l’ultima cartoleria del centro: "Schiacciata dai centri commerciali"

Roberta è da 24 anni a Signa ma la grande distribuzione e i continui lavori l’hanno costretta ad abbassare il bandone

Chiude una storica cartoleria a Signa
Chiude una storica cartoleria a Signa

Signa, 10 febbraio 2024 – Un altro negozio di Signa ha abbassato la saracinesca. Si tratta della Cartoleria Roberta, che aveva aperto al pubblico i propri spazi ben ventiquattro anni fa in via Roma, proprio davanti alla scuola elementare Leonardo da Vinci.

"Ho fondato la cartoleria nel 2000 – spiega l’ex titolare, Roberta Lascialfari, 58 anni – nei locali che, fino ad alcuni anni prima, avevano ospitato un negozio di fumetti. Ho dei ricordi bellissimi di questo lungo periodo passato al servizio del pubblico, durante il quale ho visto tanti bambini di Signa crescere, passare dalle elementari alle medie, poi proseguire con le superiori e diventare grandi. Mi è sempre piaciuto avere un rapporto stretto con le persone e questo lavoro me lo ha permesso, regalandomi tanti momenti speciali".

Col tempo però le cose sono lentamente cambiate e l’attività è diventata più complessa. "Con l’incremento dei centri commerciali e con le tante aperture che si sono registrate in zona – spiega Roberta – la situazione si è modificata. Molte persone hanno iniziato ad acquistare gli articoli di cartoleria nei poli della grande distribuzione e a venire da me solo per i libri. Avendo sede proprio davanti alla scuola, ho comunque continuato a lavorare, ma devo dire che l’attività non era più quella di una volta".

Infine, a questo rallentamento delle vendite, si sono aggiunti i cantieri in corso in questi mesi su via Roma. "I lavori sono stati il colpo di grazia – spiega Roberta – soprattutto perché durante il periodo natalizio il negozio è diventato pressoché irraggiungibile e gli incassi si sono azzerati. Dopo le mie proteste, mi è stata sistemata davanti una pedana in legno, ma comunque ho avuto una riduzione enorme dei clienti. Sapevo che anche i mesi successivi sarebbero stati difficili, vista l’impossibilità di parcheggiare: per questo, data la mia età e considerando che ho iniziato a lavorare a quindici anni, ho ritenuto opportuno lasciar perdere, accelerare la chiusura del negozio e non insistere oltre".

Così, nelle scorse settimane, la Cartoleria ha abbassato la saracinesca. Uno stop a cui molti non fatto caso. Poi il cambiamento è diventato evidente quando, proprio in questi giorni, sulla vetrina della ex cartoleria è apparsa la locandina del vicino kebab, che ha deciso di ampliarsi e di inglobarne i locali. Con la chiusura di Roberta, il centro di Signa perde l’ultima cartoleria. Le più vicine sono ora quelle delle frazioni e dei grandi centri commerciali.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro