Quotidiano Nazionale logo
10 mag 2022

Charles Chemin per giovani attori “Internoesterno“, percorso studio

Alla Pergola, saloncino Paolo Poli brani scritti dal gruppo di lavoro. Appuntamento in due serate . il 13 e il 14 maggio

In scena lo spettacolo che parte dall’atto unico «Interno» di Maeterlinck
In scena lo spettacolo che parte dall’atto unico «Interno» di Maeterlinck
In scena lo spettacolo che parte dall’atto unico «Interno» di Maeterlinck

Un’ora e trenta minuti, un atto unico. Così Charles Chemin mette in scena "internoesterno" – tutto minuscolo – con dodici giovani attrici e attori. Dopo l’anteprima eccoli di nuovo nel Saloncino ‘Paolo Poli’ il13 e 14 maggio, ore 20:45 al Saloncino della Pergola. L’idea dello spettacolo nasce dall’atto unico Interno di Maurice Maeterlinck e vede anche la presenza di brani scritti dal gruppo di lavoro: una riflessione sul periodo che abbiamo attraversato, su come un gruppo di giovani artisti abbia vissuto il momento della pandemia e immagini il futuro che verrà. "internoesterno" arriva dopo un percorso articolato di incontri, all’interno di un programma di scambi di esperienze tra artisti affermati e giovani performer ideato nel 2019 anche grazie a Elisabetta Di Mambro.

Un metodo inscritto in un sistema di relazioni che vede nell’investimento sui giovani e nello sviluppo dell’attività internazionale, attraverso partenariati, uno degli obiettivi identitari primari della Fondazione Teatro della Toscana. "Con questo gruppo di attrici e di attori ci siamo incontrati mentre frequentavano il corso per attori “Orazio Costa” del Teatro della Pergola – racconta Charles Chemin – vennero al montaggio di Mary Said What She Said con Isabelle Huppert, dove lavoravo come co-regista di Bob Wilson".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?