Campo di Marte, svolta sicurezza. Sì al patto per il controllo di vicinato

In una zona del Quartiere 2 parte la vigilanza in sinergia fra forze dell’ordine e il comitato di residenti. I promotori: "Un senso civico che si è risvegliato in noi dopo i ripetuti fatti legati alle baby gang".

FIRENZE

La sicurezza passa anche dalla collaborazione con i cittadini, che conoscono ogni angolo del proprio quartiere e hanno un occhio ancora più attento. Così, anche Campo di Marte entra ufficialmente tra le zone del “controllo di vicinato“.

L’accordo è stato perfezionato venerdì scorso, presso gli uffici della sezione Città Sicura della Polizia Municipale, alla presenza dell’assessore della sicurezza urbana del Comune di Firenze, che ha siglato il “patto“.

A darne notizia sono i tre coordinatori del nuovo gruppo Simone Masieri, Damiano Turnone e Stefania Vivoli.

"Finalmente il progetto parte anche nel nostro quartiere 2 per la zona di Campo di Marte – dichiarano i coordinatori del gruppo – ringraziamo gli uffici della sezione Città Sicura della Polizia Municipale per averci seguito con massima attenzione. Da genitori, i fatti accaduti anche di recente e ripetutamente nel nostro quartiere legati soprattutto al fenomeno delle baby gang, hanno risvegliato in noi quel senso civico, di cui purtroppo le nostre città dimostrano di essere carenti. Voltarsi dall’altra parte, dimostrare passività o essere indifferenti non risolve i problemi, denunciare alla Forze dell’Ordine invece sì".

Come per altre zone presidiate dal controllo di vicinato, è stata costituita una rete informativa dove condividere e scambiarsi informazioni e indicazioni in tempo reale. La zona deve essere ancora delimitata ma sicuramente comprenderà l’area dei giardini, via Cento Stelle, piazza Fardella, via Lungo l’Affrico.

"Il gruppo whatsapp che abbiamo creato servirà a questo - spiegano Masieri, Turnone e Vivoli - : fare rete tra cittadini e comunicare con più attenzione con le autorità di polizia. A breve vorremmo organizzare un incontro con la Polizia Municipale, aperto a tutti i residenti, per spiegare in cosa consiste il progetto e spiegare quale sia l’impegno dei cittadini a segnalare attivamente i fatti rilevanti legati alla sicurezza urbana. Chiunque dei residenti del quartiere fosse interessato a farne parte può contattare gli uffici della sezione Città Sicura della Polizia Municipale e verranno messi in contatto con noi".

Con il patto di Campo di Marte, sono dieci le zone “vigilate“ dai cittadini e altri due comitati sono in via di approvazione.

Al “patto per Firenze Sicura“ stanno partecipando le aree di piazza della Vittoria, San Bartolo a Cintoia, Ex teatro comunale, via del CannetoCoste, via Bolognese, Pian dei Giullari, Ugnano-Mantignano, Careggi e via Boffito-via Stuparich a Peretola.

ste.bro.