Il tifo dei Rossi
Il tifo dei Rossi

Firenze, 24 giugno 2018 - I Rossi di Santa Maria Novella vincono la finale del calcio storico. E si aggiudicano così l'edizione 2018. La rapidità dell'attacco ha fatto la differenza. I Rossi hanno dominato. Diversi sussulti d'orgoglio dei Verdi, che hanno realizzato un paio di cacce davvero pregevoli da lontano. Rileggi qui sotto tutti i momenti salienti. 

50' minuto: finisce la partita, va ai Rossi di Santa Maria Novella va l'edizione 2018 del calcio storico. 

48' minuto: CACCIA PER I VERDI, 10,5-4. Affondano i Verdi e trovano la caccia a pochissimo dalla fine. 

46' minuto: CACCIA PER I ROSSI, 10,5-3

45' minuto: CACCIA PER I ROSSI, 9,5-3.

45' minuto: MEZZA CACCIA PER I ROSSI, 8,5-3

43' minuto: CACCIA PER I ROSSI, 8-3. Sul rovesciamento di fronte altra caccia per la squadra in vantaggio. 

43' minuto: incredbile errore per i Verdi, che sbagliano una caccia già fatta. 

40' minuto: CACCIA PER I VERDI, 7-3. Anche questo punto arriva dalla distanza. 

39' minuto: CACCIA PER I ROSSI, 7-2. Si aprono ampi spazi per Santa Maria Novella. 

37' minuto: CACCIA PER I ROSSI, 6-2. In formissima l'attacco dei Rossi, una manovra corale che porta a una nuova caccia. 

31' minuto: CACCIA PER I VERDI, 5-2. 

29' minuto CACCIA PER I ROSSI, 5-1. A segnarla è Renzoni, un esordiente per i Rossi ma che è già alla sua terza caccia in questa partita. 

26' minuto: CACCIA PER I VERDI, 4-1. Partita riaperta con una caccia da venti metri. Palla di rimbalzo che entra. Accorciate le distanze. 

23' minuto: CACCIA PER I ROSSI, 4-0. E' ancora la velocità l'arma in più dei Rossi.

Ore 18.42: CACCIA PER I ROSSI, 3-0. Azione in grandissima velocità per Santa Maria Novella, il cui parziale ora si fa pesante. 

Ore 18.37: CACCIA PER I ROSSI, 2-0. Segna Manuel Lopez. Saltano i tatticismi, adesso è rissa e agonismo. 

Ore 18.34: CACCIA PER I ROSSI, 1-0. Velocissima l'azione che ha portato alla prima caccia della partita. Intanto mischia a centrocampo. 

Ore 18.33: Verdi vicini alla caccia ma la palla esce.

Ore 18.26: gioco per i primi minuti abbastanza "fermo". Primi duelli al centro del campo ma le squadre non si vogliono scoprire. 

1' minuto: partita la finale. Cinquanta i minuti di gioco in un tempo unico. Sono ventisette i calcianti per parte. 

Ore 18.21: minuto di silenzio per Duccio Dini, il ragazzo morto in un inseguimento tra rom. 

Ore 18.17: le chiarine introducono l'araldo della Signoria che farà partire la finale. 

Ore 18.14: applausi per Gabriel Omar Batistuta. E adesso la parola passa al campo. Tutto è pronto per la sfida tra rossi e verdi. 

Ore 18.02: ingresso dei verdi in piazza Santa Croce. Grande l'accoglienza dei sostenitori di San Giovanni. 

Ore 17.59: sale l'emozione. Entrano le squadre. Giocatori ovviamente molto carichi e motivati. Per primi entrano i rossi, accolti dai fumogeni della cruva. 

Ore 17.42: Batistuta parla di Giovanni Simeone, attaccante della Fiorentina. "Sono felice per Giovanni Simeone, sono molto amico del padre - dice - so che è un bravo ragazzo e lavora molto per migliorarsi e per far sì che le cose gli riescano al meglio. Ha finito bene l'anno e speriamo cominci benissimo l'anno prossio. La Fiorentina? Ovvio che spero sempre che vada bene. Io sono fiorentino e tifoso viola, l'obiettivo rimane sempre lo stesso: migliorarci

Ore 17.39: il sindaco Dario Nardella a Rtv38: "Firenze ha nel proprio Dna un senso di identità fortissimo che esplode nel giorno di San Giovanni Battista, in questa combinazione tra la parte religiosa e laica". 

Ore 17.38: in corso lo spettacolo degli sbandieratori. 

Ore 17.35: maglietta sui toni dell'arancione, pantaloni bianchi, occhiali da sole. Così Batistuta in tribuna, visibilmente felice di esserci anche a questa edizione. 

Ore 17.23: sempre gradito ospite, in tribuna c'è anche Gabriel Omar Batistuta, indimenticato bomber viola. 

Ore 17.21: parla Michele Pierguidi, presidente del calcio storico. "Un torneo bellissimo, la semifinale verdi-bianchi è stata bella, si è visto gioco da subito. Spero che questa finale sia ugualmente bella e possa far divertire tutti ed essere orgoglio per la città. Verdi e rossi vogliono vincere entrambi, da molto non trionfano in una finale". 

Ore 17.16: le tifoserie hanno già preso posto. Le due curve sono già caldissime. Tutti indossano i rispettivi colori. 

Ore 17.14: tutto pronto in piazza Santa Croce, affollatissima di fiorentini e turisti. Tutti qui per il calcio storico, per la finale 2018 nel giorno di San Giovanni. C'è un bel sole sulla piazza. Il cielo è solo leggermente velato.