Borri, Frosali, Toniazzi: le tre vicesindache. Un filo rosa fra le amministrazioni chiantigiane

Prima volta nella storia di Greve. Barberino e San Casciano. Tutte hanno esperienza . in politica e nelle associazioni. .

Borri, Frosali, Toniazzi: le tre vicesindache. Un filo rosa fra le amministrazioni chiantigiane

Borri, Frosali, Toniazzi: le tre vicesindache. Un filo rosa fra le amministrazioni chiantigiane

È un filo rosa a legare le amministrazioni dell’Unione del Chianti. Se non tutte le giunte sono stata ancora definite, si sa che in tutti e tre i Comuni, Barberino Tavarnelle, Greve e San Casciano, il vice sindaco sarà una donna. Ed è la prima volta. Le tre donne sono Martina Frosali a San Casciano, Monica Toniazzi a Greve in Chianti ed Elena Borri a Barberino Tavarnelle.

Già consigliera Martina Frosali, 36 anni, bancaria, è legata al tessuto associativo e alle contrade sancascianesi. "Affronterò l’esperienza – dice– con umiltà e con voglia di investire su quel patrimonio collettivo che si chiama comunità. Mi metterò al servizio dei cittadini con dedizione, cercando dialogo e confronto". Martina Frosali oltre ad essere vicesindaco ha le deleghe a Opere e lavori pubblici, , Viabilità e Polizia Municipale, Gestione economiche, finanziarie, del bilancio e Tributi.

A Greve la vicesindaca è Monica Toniazzi, anni di impegno sociale e di militanza politica. Residente a Panzano, dipendente regionale, Toniazzi ha deciso di intraprendere questo nuovo cammino per "realizzare quella visione inclusiva e aperta. Investirò il mio lavoro sulla cultura di prossimità: il coinvolgimento civico è fondamentale per lo sviluppo sostenibile e la tenuta sociale e uno sguardo attento alle nostre frazioni". Monica Toniazzi si occuperà di Cultura, Transizione Ecologica e Sostenibilità Ambientale, Attività Produttive, Lavoro, Risorse e Finanziamenti da altri Enti, Cura e Valorizzazione delle Frazioni e Partecipazione.

Già un passato da assessore a Barberino per Elena Borri, 43 anni, imprenditrice "Darò tutta me stessa per garantire autenticità, consapevolezza e trasparenza nelle scelte. Un’esperienza che cercherò di cogliere in tutti i suoi aspetti. Voglio trasmettere alla comunità il privilegio di cui tutti godiamo: quello di vivere in un luogo bello, ricco di punti di forza e debolezza, da tutelare, promuovere, valorizzare". Ad Elena Borri sono state assegnate le deleghe Ambiente, Transizione Ecologica ed Aree Protette, Pubblica Istruzione, Scuola e Formazione, Affari Generali, Comunicazione e Servizi al Cittadino, Innovazione e Transizione Digitale, Personale.

Andrea Settefonti