Firenze, 25 gennaio 2018 - Cinquanta uomini dei carabinieri, un elicottero e svariati mezzi: maxi blitz antidroga da parte degli uomini dell'Arma per contrastare lo spaccio nel parco delle Cascine. Un problema serio, che crea problemi di sicurezza per quanti amano passeggiare nel polmone verde di Firenze. Sono infatti diversi gli episodi di aggressione ai passanti, come ampiamente documentato nei giorni scorsi da La Nazione.

La zona è quella vicina al ponte della tramvia. Braccati gli spacciatori: molti extracomunitari sono stati controllati, diversi portati in caserma. Il parco delle Cascine negli ultimi 2-3 anni è diventato un punto di riferimento per lo spaccio.

L'operazione è scattata intorno alle 11 di giovedì 25 gennaio. La zona, proprio per la presenza dei tanti spacciatori, è da tempo preda del degrado. Fra i cespugli, sono stati trovati diversi involucri che contenevano droga. Da questi involucri gli spacciatori prendevano le dosi che poi distribuivano agli acquirenti che si recavano direttamente nel parco. 

IL BILANCIO - Due persone arrestate, cinque denunciate, sequestrati circa 6 grammi di cocaina, 520 di hashish e 130 di marijuana. sono i numeri dell'operazione alle Cascine. Gli arresti in flagranza, per il reato di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio, sono scattati nei confronti di due giovani cittadini del Gambia, un diciannovenne e un diciassettenne, trovati rispettivamente in possesso di 200 grammi di hashish, 50 di marijuana e 4,5 di cocaina il primo, e 164 grammi di hashish, 13 di marijuana e uno di cocaina il secondo. Denunciato un altro diciassettenne del Gambia trovato in possesso di 67 grammi di marijuana e 3 di hashish. Grazie alle unità cinofile, che hanno effettuato la bonifica tra le siepi, gli alberi e gli argini del fiume Arno, sono stati inoltre sequestrati 72 grammi di hashish e 70 di marijuana.