"Bimbi disabili poco tutelati ai centri estivi"

Il neo consigliere comunale di Calenzano, Daniele Baratti, ribadisce l'importanza di garantire l'accesso ai centri estivi per i bambini con disabilità, sottolineando la necessità di creare servizi inclusivi e adeguati. La sua richiesta mira a promuovere l'inclusione e la parità di diritti per tutti i bambini del territorio.

"Bimbi disabili  poco tutelati ai centri estivi"

"Bimbi disabili poco tutelati ai centri estivi"

Lo aveva detto alla vigilia del ballottaggio e ora il neo consigliere comunale, entrato come candidato sindaco del centrodestra per la Lega, Daniele Baratti (nella foto) insiste sulla necessità di salvaguardare i bambini con disabilità del territorio comunale. Manifesta "una profonda preoccupazione" in particolare sull’accesso ai centri estivi per i piccoli con disabilità importanti. "Attualmente non possono partecipare alla maggior parte dei servizi disponibili nel nostro territorio. Questa esclusione non solo limita le loro opportunità di socializzazione e crescita, ma rappresenta anche un grave problema di inclusione e parità di diritti". Aveva dunque già chiesto a chiunque fosse diventato sindaco di dare "priorità alla creazione e all’adattamento di strutture e servizi nei centri estivi che possano accogliere anche i bambini con disabilità importanti. Questo dovrà includere un supporto alle associazioni per la formazione specializzata del personale per gestire le necessità specifiche dei bambini con disabilità oltre ad infrastrutture adeguate". Un impegno che "risponde a una necessità immediata, ma rappresenta anche un passo significativo verso una comunità più inclusiva e solidale, dove ogni bambino ha la possibilità di vivere un’infanzia piena e coinvolgente".