PIER FRANCESCO NESTI
Cronaca

Alluvione Scontro sulla commissione: "Dalle opposizioni solo propaganda"

Non si placano le polemiche sulla composizione dell’organo. Valerio (Fdi) "Minoranze messe nell’angolo" .

Alluvione Scontro sulla commissione: "Dalle opposizioni solo propaganda"

Alluvione Scontro sulla commissione: "Dalle opposizioni solo propaganda"

E’ scontro sulla commissione consiliare temporanea speciale sull’alluvione. Se nei giorni scorsi era stato infatti il capo gruppo di Fratelli d’Italia, Roberto Valerio, a esprimere una serie di critiche, la risposta della maggioranza è arrivata tramite il capo gruppo di Fare Città, Marco Monticelli, che della commissione era stato nominato presidente. Gli appunti di Valerio muovevano infatti dalla percezione avuta "che la maggioranza non fosse così tanto convinta di istituirla" e che "l’opposizione, visto che la presidenza è nelle mani della maggioranza, è stata messa nell’angolo facendo così venire meno una prassi che demanda a un rappresentante delle opposizioni la conduzione delle commissioni di controllo, garanzia e di inchiesta/speciali".

A entrare quindi nel dettaglio del lavoro che attende la commissione è Monticelli: "Vuole dialogare con i cittadini e con i comitati, perché ancora prima di dare delle risposte, è necessario recepire tutte le domande che scaturiranno dal confronto con la cittadinanza, solo in seguito toccherà ai vari enti". Per quanto riguarda invece le polemiche politiche "è bene specificare che è stata voluta da tutte le forze presenti in consiglio. Affermare che sia stata volutamente ritardata dalla maggioranza è una dichiarazione che non sta in piedi, i tempi sono stati dettati dalla discussione". Tornando invece ai giorni drammatici dell’alluvione, "la nostra consiliatura ha subito gli eventi del 2 novembre e niente ha da temere dalla verità, anzi pretende chiarezza, non per noi, ma per i cittadini di Campi. Affermare quindi che la maggioranza ha paura di andare troppo a fondo – aggiunge - sa di propaganda strumentale solo a fini di visibilità".

Infine, uno sguardo ai numeri visto che alcuni dei gruppi consiliari non ne fanno parte: "La commissione affari generali, la più numerosa, è composta proprio da dieci membri, esattamente come quella speciale sull’alluvione e un numero superiore di componenti avrebbe pregiudicato l’efficacia e la gestione dei lavori che invece devono svolgersi in maniera snella e nel minore tempo possibile, come richiesto dalla stessa opposizione, per fare chiarezza sull’accaduto".

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro