Alluvione e bollette, Publiacqua fa chiarezza: "I consumi extra non verranno conteggiati"

Publiacqua fornisce chiarimenti sulle bollette per i cittadini colpiti dall'alluvione: è possibile sospendere i pagamenti senza sanzioni, con rimborso dei costi di pulizia. Anche i condomini possono usufruire dell'agevolazione.

Alluvione e bollette, Publiacqua fa chiarezza: "I consumi  extra non verranno conteggiati"

Alluvione e bollette, Publiacqua fa chiarezza: "I consumi extra non verranno conteggiati"

Fare chiarezza sulla questione delle bollette in arrivo ai cittadini colpiti dall’alluvione. Questo l’obiettivo di Publiacqua che si rivolge direttamente a loro e spiega quale è la procedura: "Le bollette vengono emesse come atto di trasparenza, servono anche a misurare un’eventuale presenza di perdite occulte nell’impianto che non sono rilevabili se non attraverso la lettura del contatore". Passando invece a coloro che hanno avuto danni dall’alluvione, "è loro facoltà sospendere il pagamento delle bollette, non saranno applicate sanzioni o costi aggiuntivi. Le agevolazioni definite dalle autorità nazionale (Arera) e regionale (Ait) prevedono infatti questa possibilità oltre al rimborso dei maggiori costi per pulire gli spazi invasi dall’acqua e dal fango; rimborsi che saranno erogati entro il 2024 nel caso in cui i cittadini abbiano deciso di non avvalersi della possibilità di sospendere i pagamenti". Non solo perché Publiacqua sta modificando i propri sistemi informativi "per poter calcolare i consumi extra secondo le modalità definite dall’Autorità Idrica Toscana".

Di conseguenza, anche in caso di bollette più alte in questo periodo a causa dei consumi extra necessari a pulire gli immobili alluvionati, "resta la possibilità di sospendere i pagamenti, mentre non sono consigliabili pagamenti parziali se non concordati con Publiacqua stessa". I cittadini che rientrano nell’agevolazione riceveranno comunque in fattura una comunicazione dall’azienda. Di tutto ciò potranno usufruirne anche coloro che vivono in condominio e non pagano la bolletta direttamente a Publiacqua: in questo caso spetterà all’amministratore eseguire la ripartizione della spesa attribuendo l’agevolazione a chi ne ha diritto.

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro