Quotidiano Nazionale logo
4 mag 2022

Al parco sbocciano fiori e... 72 vasi in ceramica

L’opera monumentale dell’artista Marco Bagnoli pronta a invadere l’area verde dell’Ambrogiana

L’allestimento di “Settantadue nomi“ sarà terminato entro il 20 maggio
L’allestimento di “Settantadue nomi“ sarà terminato entro il 20 maggio
L’allestimento di “Settantadue nomi“ sarà terminato entro il 20 maggio

E’ primavera e nel Parco della Villa Medicea dell’Ambrogiana sta sbocciando un giardino... di ceramica. Le opere stanno fiorendo coloratissime: 72 vasi in ceramica smaltata blu e verde. “Settantaduenomi (Italian Garden)“ di Marco Bagnoli è un’opera monumentale in ceramica, interamente prodotta a Montelupo, che presto arricchirà il percorso di arte urbana del Museo della Ceramica. L’inaugurazione è prevista per il 20 maggio ma la terra sta già dando i suoi “frutti“ di smalto e argilla. Realizzata con il contributo del Ministero per la Cultura, con un progetto della Fondazione Museo Montelupo che ha vinto il bando Italian Council 2020, l’opera site-specific sarà mostrata alle 21, nel parco antistante il museo archeologico di via di Santa Lucia all’Ambrogiana.

L’idea dell’artista risale ad un viaggio in Iran di diversi anni fa, un progetto che si è trasformato nel tempo includendo anche una componente sonora: quasi una voce che emana dai vasi stessi, facendo dei pezzi dei veri e propri “vasi sonori“. Il giorno dell’apertura sarà proiettato un video sul muro di cinta della Villa Medicea: l’arte prenderà vita regalando attimi di pura magia. L’inaugurazione aprirà gli eventi della rassegna nazionale Buongiorno Ceramica (che si terrà dal 20 al 22 maggio). Seguirà una performance; l’ingresso è libero. Intanto godiamoci i suggestivi i lavori in corso.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?