Firenze, serata omaggio dedicata alla grande arte di Pellegrino Artusi

Il 19 aprile la Compagnia delle Seggiole ripercorre la sua vita per scoprire la magia delle sue ricette accompagnati da suoni e musiche radiofoniche

Pellegrino Artusi

Pellegrino Artusi

Firenze, 11 aprile 2024 - Al Teatro del Sale una serata omaggio dedicata alla grande arte di Pellegrino Artusi, per ripercorrere la sua vita e per scoprire la magia delle sue ricette accompagnati da suoni e musiche radiofoniche. Appuntamento il 19 aprile alle ore 20. Prenotazione obbligatoria. A seguito del grande successo dei Radiogialli con oltre 500 repliche, la Compagnia delle Seggiole, come già in altre occasioni, mantenendo l’impostazione radiofonica, rende omaggio a Pellegrino Artusi, affascinante personaggio del quale è stato celebrato il centenario della morte nel 1911. L’Artusi ci ha aperto la strada per conoscere noi stessi e la nostra nazione, un cucchiaio alla volta. Ora tocca a noi prendere in mano il nostro futuro culinario. Basta aprire il suo libro, infatti “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene” è considerato, insieme ai libri “Pinocchio”, “Cuore” e “I promessi sposi”, come uno dei veicoli popolari per diffondere la lingua italiane in un paese unito dal 1861, ma ancora profondamente diverso negli usi e nei costumi. Lo spettacolo ripercorre i momenti salienti della vita avventurosa e affascinante dell’Artusi, aiuta a scoprire la magia delle descrizioni riportate nelle sue ricette, il tutto condito da suoni e musiche radiofoniche. Un’occasione irripetibile per una serata all’insegna del gusto e della scoperta di un cronista indiscusso, attraverso le tradizioni alimentari, di un capitolo della storia italiana. Le prenotazioni sono gestite dal Teatro del Sale. ‘Un grande…. Pellegrino’, questo il titolo dello spettacolo con letture radiofoniche sulla grande arte di Pellegrino Artusi a cura di Sabrina Tinalli, sulle musiche selezionate da Vanni Cassori, allestimento a cura di Fiammetta Perugi, con Fabio Baronti, Luca Cartocci, Massimo Manconi, Sabrina Tinalli. Il manuale La scienza in cucina e l'arte di mangiar bene, pubblicato nel 1891, dopo un inizio lento, ebbe un successo tanto impensabile quanto travolgente, che assicurò al suo autore fama e popolarità imperitura, rimanendo tuttora uno dei più celebri libri di ricette italiani. A dispetto dei difficili inizi, nell’arco di 20 anni Artusi curò personalmente, e sempre pubblicò a proprie spese, 15 edizioni, aggiornate in continuazione nel linguaggio e nelle ricette, che aumentarono dalle 475 iniziali alle 790 finali. La Scienza in cucina, primo testo a raccontare la cucina nazionale raccogliendo le tante tradizioni locali, ricomposte in un mosaico che esalta le diversità, è ininterrottamente edito da oltre cent’anni e tradotto in diverse lingue, tra le quali, inglese, francese, portoghese, spagnolo, polacco, russo; ultima in ordine cronologico, il giapponese. Per prenotarsi inviare una mail a [email protected] o telefonare al 3371580452 oppure allo055200149.

Maurizio Costanzo