Firenze, dall’argentiere alla sarta: visite ai laboratori e attività gratuite

Dal 2 al 7 aprile

Artigiano

Artigiano

Firenze, 2 aprile 2024 - Tornano anche quest’anno a Firenze le Giornate Europee dei Mestieri d’Arte: da oggi 2 aprile al 7 aprile, in tutta la città si terranno laboratori pratici, aperture straordinarie, visite in bottega organizzate da Artex in collaborazione con Unicoop Firenze, Comune di Firenze e grazie al supporto del World Crafts Council Europe e del progetto Crafting the Future, co-finanziato dalla Commissione Europea. Il tema centrale di questa XVIII edizione è la trasmissione dei saperi da mani esperte alle piccole mani dei futuri artigiani con lo slogan “Di mano in mano”. L’evento principale per il capoluogo toscano è la giornata di laboratori gratuiti che si terrà sabato 6 aprile negli spazi di Officina Creativa by Artex, in via Giano della Bella 20 a Firenze. Sono in programma ben cinque workshop, tra cui i due laboratori di collage e cartapesta, nei quali il maestro Jacopo Allegrucci insegnerà ai partecipanti a produrre un manufatto in carta a calco, e il laboratorio di scagliola, in cui il maestro Alessandro Bianchi sperimenterà la tecnica degli impasti colorati marmorizzati. Questi laboratori sono già andati sold out. Sono ancora aperte le iscrizioni ai due laboratori di decorazione dei cappelli tenuti dalla maestra Ilaria Innocenti: i partecipanti dovranno portare un loro cappello a cui verrà ridata una nuova vita grazie a decorazioni con fiori, gioielli, conchiglie, fibbie, nastri. Prenotazione obbligatoria entro venerdì 5 aprile inviando una mail ad [email protected]. Numerosi gli artigiani che da oggi 2 aprile al 7 aprile apriranno le proprie botteghe nelle strade di tutta la città: l’argentiere Pagliai in Borgo San Jacopo, la bottega Cornici Ragazzini in via il Prato, la bottega di Tommaso de Carlo, specializzato in pittura su tavola e doratura in via Giano della Bella, la sartoria di Ombretta Maffei in via del Pratellino, la bottega di Renato Olivastri, che realizza opere lignee e mobili antichi in via dei velluti, il corniciaio Franco Ristori in via gianni, la bottega d’arte Scarpelli in via Ricasoli. Fuori dal centro storico della città sarà aperta al pubblico la Stefano Parrini Cuoio e Pelletteria in via della Repubblica a Vicchio, la pelletteria Roberta Masetti a Scandicci in via Newton e lo Studio Ceramico Giusti in via Campicuccioli a Pelago. Le visite saranno organizzate per gruppi e si terranno negli orari indicati dai singoli maestri artigiani dietro prenotazione. Per scoprire il calendario completo con tutti gli eventi e prenotare l'esperienza consultare www.artex.firenze.it/GEMA2024 . “I laboratori e l’apertura straordinaria al pubblico delle botteghe artigiane permettono a tutti gli interessati di toccare con mano e scoprire un mondo che deve essere conosciuto non solo per la sua rilevanza storica, ma anche per il suo impatto nel nostro quotidiano, nei termini di sostenibilità, arte e bellezza” afferma Elisa Guidi, coordinatrice di Artex.  

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro