Firenze, un convegno a Palazzo Vecchio per ricordare Giuseppe Matulli

Dal titolo ‘Un uomo a cavallo del millennio’ si terrà l’8 maggio nel Salone dei Duecento

Giuseppe Matulli

Giuseppe Matulli

Firenze, 3 maggio 2024 - Un convegno per rendere omaggio a Giuseppe ‘Beppe’ Matulli, scomparso lo scorso febbraio all’età di 85 anni, e ricordarlo in tutti i suoi aspetti: l’impegno politico, quello civile e sociale, quello per la formazione dei giovani.

Mercoledì 8 maggio a Firenze lo Spi Cgil Toscana, il “Gruppo del tè”, l’Istituto Storico Toscano della Resistenza e dell’Età contemporanea e la rivista Idee di Governo, in collaborazione con il Comune di Firenze e con il patrocinio della Regione Toscana, ricordano la figura di Giuseppe Matulli attraverso il convegno “Beppe Matulli 1938/2024 Un uomo a cavallo del millennio”, che si terrà nel Salone dei Duecento di Palazzo Vecchio con inizio alle ore 10. Nato a Marradi il 5 dicembre 1938, laureato in economia e commercio all'Università di Firenze, Matulli ha iniziato la carriera come ricercatore universitario in statistica.

Ha lavorato anche al Centro studi e ricerche economiche e sociali della Toscana (della Unione regionale delle Camere di commercio) in qualità di segretario, all'Istituto di Ricerche per la programmazione economica della Toscana (Irpet). Ma fin da ragazzo è stata la politica la sua grande passione. Matulli ha ricoperto incarichi istituzionali a livello locale, regionale e nazionale: sindaco di Marradi, consigliere regionale, deputato e sottosegretario, vicesindaco di Firenze. Nella sua lunga carriera si è impegnato molto anche nel sociale a difesa dei più fragili ed ha avuto sempre un’attenzione sincera e partecipata verso le giovani generazioni. È stato presidente dell’Associazione Pantagruel per i diritti dei detenuti e Presidente dell’Istituto Storico Toscano della Resistenza e dell’Età contemporanea.

Il programma del convegno prevede i saluti del Presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani. La relazione introduttiva “La passione, la responsabilità, la lungimiranza. Per un profilo di Beppe Matulli” di Riccardo Saccenti, Testimonianze coordinate da Maria Cristina Carratù. Seguiranno gli interventi di Silvia Costa su “La prospettiva politica”, di Vannino Chiti su “Visione e governo del territorio”, di Leonardo Domenici su “Matulli e Firenze”, di Gianni Biagi su “Beppe e la necessità di partecipare”, del presidente del Quartiere 3 Serena Perini su “Formarsi per la politica”, di Caterina Arciprete su “Formarsi per il lavoro”. Conclusioni del sindaco di Firenze, Dario Nardella. Ingresso fino a esaurimento posti.

Maurizio Costanzo 

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro