Firenze, 14 gennaio 2020 - C'è mancato poco che la Fiorentina si giocasse la qualificazione di coppa ai rigori, con Terracciano già protagonista nei supplementari. Dispiace perché la squadra ha preso le misure all'Inter regalandole quasi un tempo, ma dimostrando poi che le sorti della partita non erano scontate. C'è la scoperta di Kouame, finalmente: il ragazzo ha dato un segno della sua classe nel gol del pareggio. Bene Castrovilli, Quarta in crescita nonostante il rammarico per l'incertezza al 119' sul gol di Lukaku (c'era fallo?). In sostanza la Fiorentina trova conferme nel suo percorso di crescita, che sarà lunghissimo e ricco di insidie (Napoli in trasferta domenica, all'ora di pranzo).