A Firenze lo spirito di Cuba con Arachel Dolphie & The Daisy’s Band

Arachel da poco è una scoperta del pubblico delle notti chic fiorentine

Arachel Dolphie & The Daisy’s Band

Arachel Dolphie & The Daisy’s Band

Firenze, 24 febbraio 2024 - Una serata speciale a Firenze per presentare una straordinaria pianista, attrice, showgirl, ballerina, cantante, insegnante e conduttrice radiofonica: il suo nome è Arachel e da pochissimo è una scoperta del pubblico delle notti chic fiorentine. Arachel nasce a L’Avana, Cuba nel 1990. Nel 1997 inizia a studiare pianoforte classico nella Scuola Vocazionale di Musica “Paulita Concepción” e si è perfezionata in lezioni private con Miriam Valdez. E dunque una serata alla House of Nine in via dei Conti nuovo concept di serate vagamente vintage e stilose ha richiamato una folla stra-selezionata per fare conoscere da vicino un'artista sponsorizzata da questo innovativo progetto firmato da Martina Rojas Chaigneau. Arachel, una voce possente e anche sinuosa formata al Consevatorio “Amadeo Roldán” e alla Scuola del teatro Lírico Nazionale di Cuba dove si è diplomata pianista concertista, ha conquistato il pubblico. Nel curriculum di Arachel collaborazioni alle stagioni operistiche della compagnia del Teatro Lírico Nazionale di Cuba nel Gran Teatro dell’Avana con un repertorio ampio di opere, sainete e zarzuele cubane e spagnole come La Bohème, Traviata, Elisir d’amore, Cecilia Valdèz e Amalia Batista. La musica cubana si spande a Firenze tra ospiti invitati d'eccezione come Serena Menarini, fiorentina, di certo una delle voci più interessanti d'Italia che sa cantare anche in aramaico; e su Allegra Antinori, come su Louise e James Ferragamo. Una serata di musica cubana cioè con quella miscela di ritmi e melodie, accompagnata da strumenti musicali di diversa origine: e infatti la band è composta da trombe e percussioni, applaudita anche da Neri Torrigiani e Sabina Corsini. E la senti tutta questa energia della musica cubana tra danzón e il son, i generi più influenti e internazionali della cultura cubana, fortemente influenzati dalla musica spagnola, così come la musica contadina. Che si condivide in una notte diversa da tutte con Silvia Morales e Silvia Pieraccini, Consuelo Blocker con Roberto Leone; ma anche Fabrizio Gaggio, Maria Fernanda Hernandez, Fernando Pane, Matteo Gentile, Monia Ronconi, Tommaso Bencista Falorni. In un'ora Arachel Dolphie ha proposto uno spettacolo afrocubano che ha ripercorso tradizione e cultura. I miracoli della musica, le distanze che si ravvicinano e forse anche i riti propiziatori.  

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro