Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
25 ott 2021

Colpo di Stato in Sudan, strade bloccate e web oscurato

Arrestati i vertici del governo, manifestazioni in strada

25 ott 2021
epa09537109 A protester holds a Sudanese flag and chants during demonstrations in support of the civilian government, in Khartoum, Sudan, 21 October 2021. Thousands of people marched during a demonstration called by the Alliance of Forces for Freedom and Change, the Central Council Group to support the government of Abdullah Hamdok, while the army and police forces closed the roads leading to government headquarters and main markets.  EPA/MOHAMMED ABU OBAID
Una dimostrazione nei giorni scorsi a sostegno del governo civile in Sudan (Ansa)
epa09537109 A protester holds a Sudanese flag and chants during demonstrations in support of the civilian government, in Khartoum, Sudan, 21 October 2021. Thousands of people marched during a demonstration called by the Alliance of Forces for Freedom and Change, the Central Council Group to support the government of Abdullah Hamdok, while the army and police forces closed the roads leading to government headquarters and main markets.  EPA/MOHAMMED ABU OBAID
Una dimostrazione nei giorni scorsi a sostegno del governo civile in Sudan (Ansa)

Khartoum, 25 ottobre 2021 - Uomini armati non identificati hanno arrestato oggi diversi leader sudanesi, tra cui il primo ministro Abdallah Hamdok, dopo settimane di tensione tra le autorità di transizione civili e militari. Lo riferisce Al-Hadath, Tv citata da Al Jazeera.

Gli arresti sono avvenuti all'alba, ha confermato una fonte governativa all'Afp. Citando fonti non identificate, Al Hadath ha affermato che Hamdok si trova agli arresti domiciliari e che tra le persone arrestate figurano anche il ministro dell'Industria Ibrahim al-Sheikh, il ministro dell'Informazione Hamza Baloul e il consigliere per i Media del primo ministro, Faisal Mohammed Saleh. Sono stati arrestati anche il portavoce del Consiglio sovrano al governo del Sudan, Mohammed al-Fiky Suliman, e il governatore della capitale Khartoum, Ayman Khalid.

Internet è stato tagliato in tutto il paese, hanno riferito i giornalisti dell'Afp sul posto, mentre i manifestanti si sono radunati nelle strade di Khartoum per protestare contro gli arresti. Al Jazeera, da parte sua, ha riferito che "l'accesso alle telecomunicazioni è stato limitato" nel Paese, "quindi è molto difficile ottenere informazioni su ciò che sta accadendo".

"I militari hanno anche bloccato tutte le strade e i ponti che portano nella città di Khartoum", si legge. Il Sudan attraversa un periodo di forte crisi da quando un fallito colpo di Stato il mese scorso ha scatenato aspre tensioni tra gruppi militari e civili destinati a condividere il potere dopo la caduta di Omar al Bashir. Al Bashir è stato rovesciato dopo mesi di proteste di piazza nel 2019 e una transizione politica concordata dopo la sua rimozione avrebbe dovuto portare alle elezioni entro la fine del 2023. Coa

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?