Coronavirus
Coronavirus

Empolese Valdelsa, 20 aprile 2020  - Sale il triste bilancio delle morti tra gli ex ospiti della rsa Gino Incontri di Gambassi Terme. Ieri mattina se n’è andata un’altra anziana. Aveva 90 anni ed era una delle tre persone trasferite in altre residenze sanitarie assistite del territorio – Le Vele di Fucecchio e la Vincenzo Chiarugi di Empoli - perché inizialmente erano risultate negative al tampone. Al secondo screening però a due di queste è stata riscontrata la positività al Covid. La 90enne si è spenta nella struttura fucecchiese, dove le sue condizioni di salute si sono aggravate repentinamente.

Le vittime da coronavirus nell’Empolese Valdelsa dall’inizio dell’emergenza sanitaria diventano dunque 18, di cui 8 erano ospiti delle rsa e tre, in particolare, della casa di riposo gambassina. Gli altri ospiti della rsa di Gambassi hanno quadri clinici diversi: stanno abbastanza bene quelli trasferiti a Villa Agostina, la nuova struttura di Certaldo; mentre ci sono casi più complicati tra gli anziani nel reparto Covid del San Pietro Igneo di Fucecchio.

Per quanto riguarda i contagi sono sette le nuove positività comunicate dalla Asl Toscana centro nell’Empolese Valdelsa, che portano a 240 il numero di casi accertati: 2 nuovi casi a Certaldo, uno a Empoli, due a Montelupo, uno a Vinci e uno a Gambassi Terme. Sempre dal comune termale viene annunciata un’altra positività tra le operatrici della rsa sotto osservazione anche da parte della commissione d’inchiesta della Asl Toscana centro. E’ stato il sindaco, Paolo Campinoti, a comunicarlo: "L’operatrice era risultata negativa alla prima tornata di tamponi, ma alla seconda verifica è stata rilevata la positività".

A livello di Area vasta sono stati 62 i nuovi casi, di cui 45 nella provincia di Firenze, 3 in quella pistoiese e 11 nel territorio pratese. In Toscana, invece, i nuovi casi sono stati 135, ma sono aumentate di circa l’8% le guarigioni: 90 quelle di ieri. Si riducono ancora le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid che ieri erano complessivamente 1.044; 37 in meno rispetto al giorno precedente, di cui 192 in terapia intensiva (-6). Irene Puccioni
© RIPRODUZIONE RISERVATA