Villa Garibaldi a Castelfiorentino: imparare l’arte del ricamo in un’atmosfera d’altri tempi

Visita guidata a Villa Garibaldi, dimora storica di Garibaldi, con laboratorio di ricamo. La Compagnia teatrale "Passi di Luce" organizza un evento per riscoprire l'antica arte del ricamo. Ingresso 5 euro + laboratorio 5 euro. Patrocinio del Comune di Castelfiorentino.

Villa Garibaldi, imparare l’arte del ricamo in un’atmosfera d’altri tempi

Villa Garibaldi, imparare l’arte del ricamo in un’atmosfera d’altri tempi

Una visita guidata calata in un’atmosfera d’altri tempi è quella in programma domenica a Petrazzi a Villa Garibaldi, la dimora storica dove nel 1867 pernottò l’ ”eroe dei due mondi”. Nel pomeriggio, dalle 15.30, la Compagnia teatrale “Passi di Luce” ha organizzato un evento dedicato alla riscoperta dell’antica arte del ricamo. Una tradizione artigianale molto radicata in Valdelsa, alla base dello slancio scandito dal proliferare delle confezioni a Castelfiorentino negli anni del “miracolo economico”. I partecipanti saranno ricevuti da una “serva” della dimora, e potranno esplorare le stanze alla ricerca dei ricami nei tessuti, nei cuscini e nelle tende, fino ad arrivare alla famosa camera dove dormì Garibaldi. Incontreranno “Nonna Ada”, una signora abile a ricamare che racconterà i segreti e i significati di questa arte antica.

Alla fine del percorso i ragazzi riceveranno una tela, ago e filo colorato. Quindi, coadiuvati da due maestre di ricamo, potranno realizzare un ricamo personale da portare a casa, insieme agli strumenti utilizzati, sperimentando così manualità e creatività. La conclusione della serata è intorno alle 18.30. Ingresso 5 euro + laboratorio 5 euro (comprende materiali per ricamare che rimarranno ai bambini). Per i genitori che accompagneranno i bambini, ci sarà da pagare solo l’ingresso. L’iniziativa, organizzata grazie alla liberalità del proprietario, Leonardo Fabiani, gode del patrocinio del Comune di Castelfiorentino. Per info e prenotazioni (posti limitati) [email protected]; 333.5946730. "La collaborazione con il proprietario della casa Leonardo Fabiani – osserva Elena Verdiani, presidente della Compagnia teatrale “Passi di Luce” - ha offerto tante opportunità che hanno generato stimoli alla creatività per valorizzare la Villa sotto tanti aspetti. Questa dimora non è soltanto un patrimonio prezioso di storia e cultura, ma anche assai stimolante a livello artistico".