San Valentino insieme a Shalom per aiutare il Burkina Faso

Il movimento Shalom propone di dedicare il San Valentino al Burkina Faso, sostenendo l'emergenza sfollati nel paese africano. Con un sostegno a distanza di 200 euro all'anno, si può garantire cibo, cure mediche e istruzione a centinaia di bambini. Un gesto d'amore per una popolazione vulnerabile.

San Valentino insieme a Shalom per aiutare il Burkina Faso
San Valentino insieme a Shalom per aiutare il Burkina Faso

Un appello a fare un gesto d’amore. Un San Valentino per il Burkina Faso. È la proposta per la Festa degli innamorati del movimento Shalom per sostenere l’emergenza sfollati nel poverissimo Paese africano: "Il sostegno a distanza può aiutare centinaia di bambini ad avere cibo, cure mediche e istruzione".

"Con la campagna di San Valentino vogliamo sensibilizzare sul sostegno a distanza, uno strumento importante per aiutare la popolazione più vulnerabile del Burkina Faso – aggiunge il movimento guidato da don Cristiani, parroco della Collegiata – : con 200 euro all’anno infatti è possibile sostenere le spese scolastiche, le cure mediche e l’alimentazione di un bambino".

E questo può essere un bel gesto d’amore nei giorno in cui si festeggiano gli innamorati. È difficile avere un dato preciso sul numero di sfollati in Burkina Faso, ma il numero si aggira intorno ai due milioni. Un vero e proprio dramma.