"Pollicino Pop". Ed è subito teatro dei piccoli

Come vincere con brio le più grandi paure. Lo spettacolo va in scena domani a Castelfiorentino.

"Pollicino Pop". Ed è subito teatro dei piccoli
"Pollicino Pop". Ed è subito teatro dei piccoli

La favola di Pollicino rivisitata dalla compagnia Teatro Invito sarà il terzo appuntamento di "Su il sipario", rassegna per bambini e famiglie in scena al Teatro del Popolo di Castelfiorentino e organizzata da Giallo Mare Minimal Teatro. "Pollicino Pop" è appunto il titolo dello spettacolo scritto e diretto da Luca Radaelli, che domani pomeriggio alle 17 Giusi Vassena, Davide Scaccianoce e Gabriele Vollaro porteranno sul palcoscenico castellano. Le scenografie sono state realizzate da Graziano Venturuzzo con la collaborazione di Giorgio Rizzi, da un’idea grafica di Elena Scolari. "Essere la moglie di un orco non è facile. Non è mai contento, ha veramente un pessimo carattere e per di più è assolutamente insaziabile. Tutte le sere, tornando a casa, si lamenta per la cena, non ne ha mai abbastanza. E poi mi tocca pulire i suoi stivali (chissà dove andrà a cacciarsi per riempirli così di fango?), e quando alla fine brontolando se ne va a letto, russa come un battaglione di ussari. Però, in fin dei conti, è un ottimo marito, non fosse per il fatto che è ghiotto di bambini. Insomma la nostra vita coniugale continuava nel solito noioso tran tran, finché una sera si presentò alla porta quel piccoletto. Lui e i suoi sei fratelli ci hanno messo tutto a soqquadro…". "Pollicino Pop" rappresenta una nuova tappa nell’approccio personale ai classici per l’infanzia della compagnia Teatro Invito, che si muove sul filo delle emozioni: le paure suscitate dalla fiaba (essere abbandonati, essere divorati…) vengono bilanciate da una messinscena all’insegna dell’ironia, del gioco teatrale, della musicalità. Insomma con gli stivali delle sette leghe si possono battere anche gli orchi. La rappresentazione è adatta per bambini dai cinque anni in su. Per informazioni e prenotazioni è possibile telefonare al numero 0571 633482 o scrivere una email all’indirizzo [email protected]. Il prossimo appuntamento sarà domenica 12 novembre con "Streghe", spettacolo con attori e pupazzi a cura di Accademia Perduta – Romagna Teatro.