Dalle 20 di venerdì scorso fino a martedì mattina alle 8, è stato continuativamente attivo il servizio di continuità assistenziale a cui si accede attraverso il numero unico 0573454545. Sono state circa 1.200 le chiamate pervenute in ciascuno dei tre turni diurni, dalle 8 alle 24 (per un totale di 3600 telefonate); nel turno...

Dalle 20 di venerdì scorso fino a martedì mattina alle 8, è stato continuativamente attivo il servizio di continuità assistenziale a cui si accede attraverso il numero unico 0573454545. Sono state circa 1.200 le chiamate pervenute in ciascuno dei tre turni diurni, dalle 8 alle 24 (per un totale di 3600 telefonate); nel turno notturno (dalle 24 alle 8) le chiamate sono state 140 (per un totale di 420 telefonate). Il tempo medio per la risposta da parte degli operatori è stato di 5 minuti, ma ci sono stati momenti della giornata in cui l’attesa è arrivata a 16 minuti. Considerata la importante mole di traffico telefonico, l’Asl si è attivata per raddoppiare le linee telefoniche e per ampliare le postazioni e il numero di operatori dedicati alla risposta fin dai prossimi giorni.

Il nuovo numero per le chiamate non urgenti territoriali è attivo dallo scorso 29 marzo e il servizio ricopre tutti gli ambiti territoriali dell’Azienda Usl Toscana centro: Empoli, Firenze, Pistoia e Prato. La nuova centrale è stata collocata all’interno della sede della centrale operativa emergenza-urgenza 118 di Pistoia-Empoli. Il numero 0573 454545 ha sostituito i vecchi numeri della Continuità Assistenziale (ex guarda medica) in tutti i territori dell’Azienda (per oltre un milione e mezzo di cittadini) e fornisce assistenza medica di primo livello a tutta la popolazione, in situazioni che presentano caratteristiche di non differibilità, ovvero quando il paziente non può attendere il rientro in servizio del medico curante senza danno o rischio per la propria salute. Gli orari del servizio vanno dalle 20 alle 8 nei giorni feriali e dalle 8 del sabato fino alle ore 8 del lunedì nel weekend.