Mussetti responsabile Fdi: "La rapina a mia mamma?. È stata solo l’ultima goccia"

La 49enne di Spicchio è la figlia dell’anziana aggredita nel sottopasso di Empoli "La politica deve dar risposte alle persone più fragili, la lotta al degrado è priorità".

Mussetti responsabile Fdi: "La rapina a mia mamma?. È stata solo l’ultima goccia"

Manuela Mussetti, figlia dell’83enne Carla Niccolai, insieme al consigliere comunale Fdi Vinci, Leonardo Scipioni

Gli empolesi l’hanno conosciuta in uno dei momenti più difficili della sua vita, al fianco dell’anziana mamma rapinata nel sottopasso ferroviario di Empoli nel giorno di Befana. Manuela Mussetti è la figlia di Carla Niccolai, la “nonnina“ entrata nel cuore di tante persone per il coraggio che è riuscita a dimostrare in quei terribili momenti. Una forza della natura nonostante i suoi 83 anni e la violenza inaudita subìta da parte di un gruppo di ragazzini in quel maledetto pomeriggio. La sua ’disavventura’ ha lasciato un segno. Anche nella storia della sua famiglia che adesso, finalmente, inizia a vedere la luce in fondo al tunnel.

"Ma la mia scelta di accettare l’incarico di responsabile Fdi a Vinci non è dovuta a quanto successo a mia madre – tiene subito a specificare la 49enne, empolese doc ma adottata da Spicchio una ventina di anni fa –. Sicuramente però la rapina è stata la ciliegina amara sulla torta... Purtroppo quell’episodio mi ha confermato quanto già da anni avevo avvertito e temevo. Ci siamo sentiti soli, abbandonati dalle istituzioni. Sono sempre stata di sinistra e ho sempre votato a sinistra, ma nel tempo la fiducia è venuta a mancare. Questa con Fdi a Vinci sarà la mia prima esperienza in politica. Mi sono avvicinata a loro ad agosto grazie a un evento di presentazione del libro di Giorgia Meloni. Ora spero di poter essere utile alla causa comune. Vorrei fare qualcosa per combattere il degrado generale che ci circonda, a Vinci e su tutto il territorio. Degrado che non è soltanto violenza, ovviamente. La sicurezza deve essere una priorità, senza colore politico".

Soddisfatti per la scelta Alessandro Scipioni, consigliere comunale di Fratelli d’Italia e capogruppo dell’opposizione a Vinci, e Federico Pavese, responsabile Fdi Circolo Montelupo Fiorentino, Capraia e Limite e Vinci. "La stimo. Manuela sarebbe un’ottima candidata, la vorremmo in lista – dice Scipioni –. Quanto a Daniele Vanni, non può dipingersi come l’alternativa dato il suo appoggio a Torchia. Abbiamo idee antitetiche, ma lo rispetto e lo reputo una brava persona". "Ho conosciuto Manuela per la brutta storia che ha coinvolto sua madre – aggiunge Pavese –. Da lì è iniziato un dialogo positivo e propositivo. Vinci è un comune strategico per noi e lei farà bene, saprà aggregare nuove persone anche in vista delle amministrative".

elisa capobianco