Fucecchio, 6 aprile 2021 - Slitta di un giorno l'autopsia sul sessantenne di Fucecchio morto nei giorni scorsi poche ore dopo la somministrazione del vaccino Moderna. L'uomo, nella categoria dei fragili, era stato vaccinato all'ospedale San Giuseppe di Empoli dopo regolare prenotazione sul portale. Gli era stata somministrata una dose di Moderna.

image

Tornato a casa, poche ore dopo ha avuto il malore fatale. Inutile ogni tentativo di rianimazione. L'uomo, che era privo di un rene, era sottoposto a chemioterapia e per questo inserito appunto nella categoria dei fragili. Ha quindi potuto avere accesso al vaccino. La famiglia si era rivolta ai carabinieri per una denuncia e la procura di Firenze, titolare delle indagini, ha aperto un fascicolo contro ignoti. Le indagini partono ora dall'auopsia, che però slitta di un giorno. 

Lo slittamento è dovuto alle operazioni di affiancamento, al medico legale che svolgerà l'esame, di un professore di Igiene dell'università di Firenze indicato dallo stesso medico legale. 

La procura ha chiesto agli specialisti di stabilire con l'autopsia se via sia un nesso causale tra la somministrazione del vaccino e il decesso, anche alla luce delle condizioni fisiche generali dell'uomo e delle terapie farmacologiche alle quali era sottoposto.