Il volo del ciuco. Pienone in piazza tra sorrisi e magia. La festa lascia il segno

"Messer Mi Candido da Empoli" è il nome scelto per l’edizione 2024. Apprezzata la nuova illuminazione del campanile e gli antichi mestieri.

Il volo del ciuco. Pienone in piazza tra sorrisi e magia. La festa lascia il segno

Il volo del ciuco. Pienone in piazza tra sorrisi e magia. La festa lascia il segno

Empoli, 2 giugno 2024 – Tanti empolesi, come da tradizione, hanno riempito ieri sera piazza Farinata degli Uberti, naso all’insù, in attesa del 543esimo volo del ciuco. Grande curiosità per la scelta del nome dell’animale di cartapesta, realizzato anche quest’anno dagli studenti del liceo artistico Virgilio, coadiuvati dalla professoressa Antonella Bertelli e dal professor Vincenzo Picone, dopo che nel 2023 fu battezzato "Fipilino da Empoli", con chiaro riferimento alla tormentata strada di grande comunicazione. Ebbene quest’anno il tema non poteva che essere la politica, con le ormai imminenti elezioni amministrative. Nonostante diverse opzioni sul tavolo, infatti, alla fine il nome scelto è stato "Messer Mi Candido da Empoli", in onore di tutti i candidati sindaci del Comune di Empoli.

Un volo che, oltre alla splendida cornice di piazza dei Leoni, quest’anno è stato reso ancor più suggestivo dall’illuminazione interna ed esterna del campanile della chiesa della Collegiata, da dove il ciuco di cartapesta inizia il proprio volo. Il centro di Empoli per la verità si è animato già dal mattino con gli antichi giochi in legno per piccoli e grandi, l’illustrazione di alcuni dei mestieri del Medioevo come la realizzazione della carta a mano di Fabriano, il calligrafo, il liutaio, la pittura, le ocarine, le vetrate e la tessitura; i trampolieri, il menestrello Giullar Cortese, il gruppo musicale gli Andalus e il laboratorio per creare ciuchini in cartone o legno. Ma è alle 21 che la manifestazione è entrata nel vivo, grazie al corteo storico (diversi i costumi nuovi) con oltre 200 figuranti e l’asino vero che è stato benedetto dal proposto di Empoli don Guido Engels, oltre ai tamburini, gli sbandieratori e gli spettacoli con il fuoco. Tutto per arrivare al momento più atteso della serata, il volo di "Messer Mi Candido da Empoli".

Simone Cioni