Gli alunni grandi leggono le fiabe ai più piccoli

Gli alunni grandi  leggono le fiabe  ai più piccoli
Gli alunni grandi leggono le fiabe ai più piccoli

EMPOLI

Il Leggenda Festival chiama, le scuole rispondono. E in particolare gli studenti del liceo delle Scienze Umane "Il Pontormo" di Empoli che anche quest’anno parteciperanno attivamente al calendario delle iniziative dedicate alla lettura e all’ascolto promosse dal Comune di Empoli e dalla Biblioteca Renato Fucini. Alcune classi quarte dell’istituto infatti hanno svolto il percorso di Pcto (vecchia alternaza scuola-lavoro) dal titolo "Leggo per te". Gli alunni, sotto la guida della professoressa Serena Ademollo e grazie alla disponibilità del dirigente scolastico Filomena Palmesano hanno potuto approfondire le nozioni relative alla letteratura ad alta voce. Lettura per l’infanzia come strumento educativo, dunque: ai ragazzi sono state fornite le competenze per leggere ad alta voce ad una platea di bambini e poter gestire una progettazione di laboratori creativi legati al testo. "Percorsi come questi - afferma la professoressa Ademollo - riescono ad unire la teoria delle scienze umane alla pratica. Infatti saranno gli alunni stessi a fronteggiare i bambini durante gli appuntamenti del Festival Leggenda. Gli studenti hanno avuto modo di lavorare in team collegando la teoria ad una progettazione pratica dove si sono divisi compiti, ruoli, preparazione dei materiali e gestione di uno spazio".

Inoltre, da quest’anno, il progetto Pcto si è aperto a uno scambio tra ragazzi del liceo e ragazzi delle scuole medie utilizzando la lettura come spunto per incontri tematici rivolti ad alcune classi terze dell’Istituto Comprensivo Baccio da Montelupo dove i "più grandi" sono riusciti a proporre piccoli dibattiti e attività a proposito di temi vicini al mondo dell’adolescenza. Un modo per orientare gli studenti al mondo del lavoro avvicinandoli alla biblioteca cittadina.