Giovani studiosi crescono. Il concorso su Boccaccio premia le migliori tesi di laurea

La scadenza per partecipare alla prestigiosa competizione è stata fissata al prossimo 15 luglio. La proclamazione dei vincitori avverrà nella serata conclusiva del Seminario internazionale .

Giovani studiosi crescono. Il concorso su Boccaccio premia le migliori tesi di laurea

Giovani studiosi crescono. Il concorso su Boccaccio premia le migliori tesi di laurea

È appena iniziata l’ultima settimana utile per chi vuole partecipare al bando, che è stato indetto come sempre dall’Ente Boccaccio, che premierà la migliore tesi di laurea magistrale e la migliore tesi di dottorato sulla figura, l’opera e la fortuna dello scrittore più conosciuto di Certaldo: Giovanni Boccaccio. Gli organizzatori ricordano fra i vari requisiti indispensabili di ammissione al concorso che sono, appunto, ammesse a partecipare le tesi che siano scritte in italiano, francese, inglese, tedesco e spagnolo. Gli elaborati, inoltre, devono anche essere inediti nella loro totalità, fatti salvi i casi di articoli ricavati da capitoli dell’elaborato stesso, e devono essere stati discussi in Università italiane o straniere a far data dal 2019 e fino a oggi. Agli autori delle tesi che si aggiudicheranno la vittoria nelle rispettive sezioni verranno riconosciuti premi in denaro pari rispettivamente a mille e 2mila euro. Gli interessati a partecipare alla competizione letteraria possono trovare le ulteriori informazioni necessarie sul sito internet dell’Ente promotore dell’iniziativa: www.enteboccaccio.it. Si ricorda, infine, che gli elaborati devono essere inviati all’Ente Nazionale Giovanni Boccaccio entro il 15 luglio.

Le tesi che partecipano nelle due categorie del premio saranno valutate da una commissione nominata dal Consiglio direttivo dell’Ente Boccaccio e la proclamazione dei vincitori avrà luogo a Certaldo Alta, in concomitanza con la conclusione del Seminario internazionale per giovani studiosi che si tiene il 19 ottobre. Particolarmente intrigante dal punto di vista storico e filologico il tema che verrà discusso durante il seminario internazionale: “Intorno a Boccaccio/Boccaccio e dintorni” .

L’Ente nazionale Giovanni Boccaccio (Engb) ha la sua sede in Casa Boccaccio a Certaldo Alta e svolge la propria attività istituzionale operando in vari campi degli studi legati alla fortuna e all’opera dell’autore del “Decameron“ e lo fa organizzando manifestazioni culturali di vario tipo (mostre, convegni, conferenze) e promuovendo ricerche scientifiche anche in collaborazione con altri istituti e centri di ricerca, italiani e stranieri. Arricchisce, inoltre, la biblioteca nella casa museo dello scrittore certaldese, con edizioni di opere di Boccaccio e studi critici sull’autore.