Due giovani del Pontormo a Forlì: "Vedremo il Presidente Mattarella"

Gli studenti Tommaso Parri e Matteo Nieri andranno alla cerimonia per l’inaugurazione dell’anno scolastico "Quando ho ricevuto la chiamata non ci credevo, per noi sarà un’esperienza davvero irripetibile".

Due giovani del Pontormo a Forlì: "Vedremo il Presidente Mattarella"
Due giovani del Pontormo a Forlì: "Vedremo il Presidente Mattarella"

Per la trasferta è tutto pronto, è arrivata anche l’ultima circolare con i dettagli organizzativi. Lunedì una delegazione toscana di studenti parteciperà alla cerimonia di inaugurazione dell’anno scolastico 20232024. Tutti sul treno, direzione Forlì, dove ad attendere i ragazzi ci sarà il Presidente della Repubblica. A tu per tu con Sergio Mattarella anche due studenti ’ambasciatori’ del Pontormo di Empoli. I giovani Matteo Nieri e Tommaso Parri parteciperanno in rappresentanza della popolazione studentesca dell’Empolese Valdelsa. "E’la prima volta che il nostro liceo aderisce all’iniziativa - sottolinea con orgoglio la preside Filomena Palmesano - Prendono parte solo 10 studenti per ogni regione, due sono dei nostri". L’incontro sarà trasmesso in diretta su Rai Uno durante la trasmissione "Tutti a scuola" organizzata da Rai e ministero dell’istruzione. Sarà l’occasione per i ragazzi di conoscere i tanti personaggi noti del mondo della cultura, dello sport, della musica e dello spettacolo che si alterneranno sul palco. La diretta, dalle 16.30 con Flavio Insinna. Lo studio sarà realizzato all’interno del campo di atletica del plesso scolastico "Allende" di Forlì. Con il Presidente Mattarella saranno protagonisti circa mille studenti, di ogni ordine e grado, provenienti da tutta Italia. Ed Empoli non farà mancare la sua presenza insieme ad altri tre ragazzi di Arezzo, due di Firenze, uno di Prato, uno di Grosseto e uno di Livorno. "Quando ho ricevuto la chiamata non ci credevo - racconta entusiasta Matteo Nieri, 18 anni, studente di 5G di Scienze Applicate del Pontormo - Avrei finalmente incontrato il Presidente Mattarella. Era un sogno per me, sarà un’esperienza irripetibile". Appassionato di politica e di storia contemporanea (vorrebbe diventare un divulgatore), attivo insieme al compagno di classe Tommaso Parri nella consulta provinciale degli studenti di Firenze, Nieri, di Cerreto Guidi, non vede l’ora di partire. "Saremo chiamati ad osservare il mondo delle istituzioni - dice - Non capita tutti i giorni". "L’emozione è alle stelle - conferma Tommaso Parri, coetaneo di Castelfiorentino - Avremo modo di confrontarci con tante figure di spicco del mondo della scuola". Volontario in Misericordia da due anni, Parri ha già le idee chiare per il futuro: "Rimanere nell’ambito sanitario".

Ylenia Cecchetti