Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
21 mag 2022

Il segretario Pd al Dem Festival: "Stiamo uniti per il bene del Paese"

Enrico Letta non vuole il voto anticipato. Sul conflitto in Ucraina spinge per la proposta del Pd "Creiamo subito una confederazione con i 27 Stati dell’Ue e i 9 che hanno chiesto di entrare"

21 mag 2022
francesca cavini
Cronaca
GERMOGLI PH: 21 MAGGIO 2022 EMPOLI DEM FESTIVAL 2022 FRANCESCO IPPOLITO INTERVISTA ENRICO LETTA © TOMMASO GASPERINI / FOTOCRONACHE GERMOGLI
Enrico Letta al Dem Festival di Empoli
GERMOGLI PH: 21 MAGGIO 2022 EMPOLI DEM FESTIVAL 2022 FRANCESCO IPPOLITO INTERVISTA ENRICO LETTA © TOMMASO GASPERINI / FOTOCRONACHE GERMOGLI
Enrico Letta al Dem Festival di Empoli

Empoli, 22 maggio 2022 - Entra accolto da applausi convinti e subito rende omaggio a chi lavora ormai da tre giorni senza sosta per il Dem Festival. Tutti in piedi per il segretario, che passa in mezzo alla platea mentre Rino Gaetano canta il suo inno sarcastico alla speranza, “Il cielo è sempre più blu”. Lo è, almeno a Empoli, anche per Enrico Letta, che sale sul palco centrale del PalaExpo circondato dall’affetto dei suoi e da tutti i big del partito democratico in Toscana, Dario Parrini, Simona Bonafé, Antonio Mazzeo e Brenda Barnini, “la sindaca più brava d’Italia“, come la definirà poco dopo, parlando della risposta dei Comuni italiani in merito all’accoglienza ai profughi ucraini. Il segretario del Pd empolese, Lorenzo Cei, fa una richiesta impegnativa: "Vorremmo essere i protagonisti di una storia che ricomincia, non i testimoni di un glorioso passato. Per questo, segretario, vorrei chiederti più coraggio, un partito che non si perde nei giochi delle correnti per le liste elettorali, ma che prova senza paura a discutere anche con chi non la pensa come noi". Letta tace. Il giornalista di Canale 50, Francesco Ippolito, parte con la prima domanda: la posizione presente e futura del Pd sulla guerra in Ucraina. "Davanti a questa sfida - comincia Letta – c’è una bussola che si orienta sui valori della Costituzione: la libertà, il ripudio della guerra e la difesa di chi è aggredito. L’articolo 11 va letto nella sua completezza, così come deve essere difesa l’autodeterminazione dei popoli. L’invasione dell’Ucraina mette in discussione questo principio". "Un altro punto della bussola - aggiunge Enrico Letta - è che è sbagliato fare scelte da soli. In un mondo di superpotenze, noi europei dobbiamo portare avanti le nostre esperienze e farle insieme, altrimenti ci indeboliamo. Altro punto cardinale è il decreto ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?