Personale sanitario
Personale sanitario

Empolese Valdelsa, 6 dicembre 2020 - Decisamente in calo i contagi nell’Empolese Valdelsa: appena 28 quelli accertati nelle ultime 24 ore, a fronte dei 395 registrati in tutta l’area Asl Toscana centro. Ci sono però comuni che continuano a piangere propri concittadini a causa del virus.

Castelfiorentino è tra questi con la scomparsa di una 70enne deceduta in ospedale a Empoli. Anche la comunità di Cerreto Guidi è stata di nuovo colpita con la scomparsa di un 71enne deceduto all’ospedale fiorentino Santa Maria Nuova. E ancora un decesso si è registrato nel comune di Certaldo dove non ce l’ha fatta una 90enne morta al proprio domicilio.

La Rsa di Villa Serena piange la scomparsa (in ospedale) di un altro ospite, il ventinovesimo. Per quanto riguarda le nuove positività se ne registrano una a Castelfiorentino, 7 a Empoli, 10 a Fucecchio, 4 a Montelupo, 2 a Montespertoli e 4 a Vinci. Per quanto riguarda la pressione sull’ospedale cittadino calano ancora i posti occupati in area medica dove si è scesi a 85, mentre nel reparto di terapia intensiva le postazioni allestite e occupate ieri erano 22. Sul fronte Rsa c’è però una buona notizia: la casa famiglia per anziani L’Abbraccio di Limite sull’Arno è tornata Covid free.

Dopo che tutti gli ospiti erano risultati positivi e uno di loro, purtroppo, è deceduto, la struttura adesso si è liberata dal virus. «Ci sono due persone a bassa carica – fa sapere il sindaco di Capraia e Limite, Alessandro Giunti – ma possiamo dire che il peggio è alle spalle».

L’altra buona notizia riguarda la prevenzione a Montaione, dove hanno preso il via i tamponi antigenici (test rapidi) effettuati dai medici di medicina generale. «Un modo per potenziare la risposta dell’assistenza territoriale per il contrasto alla trasmissione del Covid19 – commenta il sindaco, Paolo Pomponi –. Un grande grazie ai nostri medici di famiglia Paolo Falaschi, Elena Simoni e Marina Domenici per aver aderito a questa importante iniziativa sanitaria». I tamponi rapidi antigenici vengono eseguiti sui pazienti in base alla valutazione degli stessi medici di famiglia.

La prestazione e il risultato vengono registrati sugli appositi sistemi informativi regionali. In caso di esito positivo viene data comunicazione al dipartimento di prevenzione della Asl e viene raccomandato l’isolamento domiciliare fiduciario, in attesa dell’esito del tampone molecolare di conferma. Se l’esito è invece negativo al paziente verrà rilasciata l’attestazione di negatività. A Montaione i tamponi in modalità drive-through si eseguono nel parcheggio dietro la Rsa Villa Serenai. Irene Puccioni