Bottiglia di vetro contro la cassiera. Attimi di terrore al circolo dopo la cena

Empoli, la donna è rimasta ferita. Il gestore: "Abbiamo il filmato della scena. Denuncerò"

Bottiglia di vetro contro la cassiera. Attimi di terrore al circolo dopo la cena

Un fermo immagine della scena in cui la cliente sta per scagliare la bottiglia contro la cassiere del Circolo di Sovigliana

Empoli, 24 dicembre 2023 – È stata una pura casualità che quella bottiglia non l’abbia colpita in faccia o in testa. Perché di sicuro le conseguenze sarebbero state ben peggiori. Alla fine se l’è cavata con una ferita lieve causata dalla pioggia di vetri che le è caduta addosso e schizzi di birra sui vestiti. Sono stati attimi di terrore quelli vissuti dalla responsabile del Circolo di Sovigliana venerdì sera. I fatti. Una coppia di tifosi laziali, un uomo e una donna, dopo la partita Empoli - Lazio, si era fermata a cena nel locale gestito da Marco Matteuzzi. Finito il pasto sono andati alla cassa per pagare il conto. La responsabile che si trovava dietro il registratore di cassa ha chiesto alla donna a quale tavolo avessero cenato, in modo da recuperare la comanda. La donna, molto infastidita, ha risposto che non se lo ricordava. La responsabile ha chiesto alla cameriera che li aveva serviti. Evidentemente l’attesa ha infastidito la cliente che ha iniziato a lamentarsi. La responsabile ha cercato di calmarla affrettandosi a preparare il conto. Ma la donna ha continuato a brontolare e mentre il compagno saldava il conto della serata, improvvisamente la tifosa ha scagliato contro la responsabile la bottiglia di birra che aveva in mano. Mancando di pochissimi centimetri il bersaglio la bottiglia ha colpito lo spigolo di una mensola alle spalle della cassiera, andando in frantumi. Le schegge di vetro hanno colpito la responsabile, ferendola per fortuna in modo lieve. Dopo l’episodio l’uomo ha afferrato la compagna e l’ha portata via. I due sono saliti in auto e se ne sono andati.

"Anche se la mia responsabile non è riuscita a prendere la targa abbiamo le immagini delle telecamere interne che hanno registrato tutto – spiega il gestore, Marco Matteuzzi – Io non ero presente. Mi ha chiamato la responsabile a fine serata raccontandomi il fatto. Quando ho avuto modo di visionare il filmato sono rimasto shoccato dalla violenza con cui è stata lanciata la bottiglia. Non oso immaginare le conseguenze se avesse centrato il bersaglio: avrebbe potuto anche ammazzarla o sfregiarla. Il materiale video lo consegnerò alle forze dell’ordine e sporgerò denuncia. Persone del genere sono un pericolo per gli altri".

Irene Puccioni