Montelupo Fioerntino, 13 giugno 2016 - Sono esperti in salvataggio nautico e aiutano i disabili nelle faccende quotidiane. Specializzati nella conduzione delle greggi e nella ricerca dei tartufi, vengono anche addestrati per aiutare carabinieri ed esercito. Operano in situazioni di protezione civile a fianco dei militari da poco tornati dall’Afghanistan, dove sono stati coinvolti come veri eroi in operazioni molto rischiose. Le potenzialità degli amici a quattro zampe sono infinite. Un cane educato può costituire un valore aggiunto per la comunità: è stato dimostrato ieri al parco dell’Ambrogiana nell’ambito della manifestazione cinofila «Vita da cani». Non una gara o una mostra, ma un momento educativo che ha richiamato a Montelupo una folla di pubblico, l’esercito, i carabinieri, istituti di ricerca, e tanti che lavorano in maniera professionale con gli animali.

Sotto lo sguardo attento dei membri del consiglio comunale dei ragazzi, che hanno eletto la disciplina migliore, si sono susseguiti gli esercizi di obbedienza con i cani della Protezione civile, le dimostrazioni di ricerca mine con l’impiego di unità cinofile ‘mine detection dog’ dell’esercito e le spettacolari simulazioni di ricerca dispersi, utilità e difesa.

Feo, labrador di 4 anni e mezzo e bagnino infallibile, ha incantato nell’operazione di salvataggio con il ‘rescue tube’ attraverso il quale è riuscito a portare a riva la figurante. Per i controlli antiesplosivo su vetture, in edifici crollati o nell’addestramento per la sicurezza e la deterrenza sono stati schierati in campo Pia, Erim, Tazmania e Ramon. Una giornata all’insegna dell’azione tra coccole, meritati premi- croccantino e tanto divertimento che grandi e piccini difficilmente dimenticheranno. E che ha insegnato ancora una volta ad amare il miglior amico dell’uomo.