Roma, 19 luglio 2021 - Sono in arrivo i pagamenti del reddito di cittadinanza. Martedì 27 luglio Poste caricherà la carta ai percettori del sussidio. Chi invece ha fatto domanda di recente e riceve questo mese il reddito di cittadinanza per la prima volta dovrà ritirare la carta, già caricata con la mensilità, in un ufficio di Poste Italiane indicato dall'Inps.

image

Il pagamento, comunque, decorre dalla data di presentazione della domanda, perciò, in caso venga accolta, sulla carta vengono accreditati anche gli arretrati dalla prima mensilità spettante, riferita al mese successivo di quello di presentazione.

Lavoro, non si trovano i camerieri, "I giovani preferiscono il reddito di cittadinanza"

La somma accreditata sulla carta a luglio dovrà essere spesa entro il 31 agosto. Dall'anno scorso, infatti, per i beneficiari che non spendono l'intero importo mensile del reddito di cittadinanza è previsto un taglio del sussidio fino al 20%.

Quanto spetta
Il beneficio economico può arrivare ad un massimo di 780 euro mensili. Si compone di due parti: una integra il reddito familiare fino alla soglia di 6.000 euro moltiplicati per la scala di equivalenza (7.560 euro per la pensione di cittadinanza), l’altra, destinata solo a chi è in affitto, incrementa il beneficio di un ammontare annuo pari al canone di locazione fino ad un massimo di 3.360 euro (1.800 euro per la pensione di cittadinanza). È prevista anche una integrazione per famiglie proprietarie della casa di abitazione, nel caso sia stato acceso un mutuo: in questo caso l’integrazione, pari al massimo alla rata del mutuo, non può superare 1.800 euro.

Quanti sono i beneficiari
Secondo gli ultimi dati diffusi da Inps, sono 2,9 milioni le persone che percepiscono il reddito di cittadinanza. Nel mese di maggio 2021 i nuclei familiari che hanno preso il reddito di cittadinanza sono stati 1,18 milioni, con importo medio di 583 euro, 125mila le famiglie con la pensione di cittadinanza, con importo medio di 263 euro.

Rispetto al mese di maggio 2020, in cui il numero totale di nuclei è stato pari a 1,12 milioni e l’importo medio mensile di 539 euro, si è quindi registrato un incremento del 16% in termini di nuclei beneficiari e un lieve aumento dell’importo medio, pari a 2%.

La classifica delle regioni
La regione con il maggior numero di percettori del sussidio è la Campania, con 255.245 nuclei familiari, seguita dalla Sicilia, con 222.902 e, molto più distanziato, dal Lazio, a quota 117.427. In Toscana sono 36.615 le famiglie che, a maggio 2021, risultano destinatarie del reddito di cittadinanza, 22.177 in Liguria e 10.593 in Umbria. La regione con il numero più basso di famiglie beneficiarie è la Val d'Aosta, con 866 famiglie, seguita dal Trentino Alto Adige, con 3.173.