Empoli, "assalto" al bus sostitutivo a causa dello stop ai treni (foto Germogli)
Empoli, "assalto" al bus sostitutivo a causa dello stop ai treni (foto Germogli)

Firenze, 9 dicembre 2019 - Trenitalia ha potenziato il servizio ai passeggeri con oltre duecento addetti, per dare informazioni ancor più dettagliate in particolare circa la scossa di terremoto nell'area dell'Appennino tosco-emiliano. Il personale infatti, fin dalle prime ore di questa mattina, sta aiutando i passeggeri delle linee regionali della Toscana ed Emilia-Romagna e dei treni a media e lunga percorrenza. 

Per quanto riguarda questi treni sono previsti vari rimborsi: iI 50 % sul prezzo del biglietto, in forma di bonus o in contanti - per ritardi pari e oltre le due ore e del 25%, sempre in bonus o in denaro, per i ritardi fra 60 e 119 minuti.

Per le Frecce, invece, il rimborso è sì del 25%, ma in questo caso in forma di bonus e solo per i ritardi fra 30 e 59 minuti. Circa i treni regionali sono disponibili rimborsi come scritto sulla normativa. 

Coloro poi che hanno rinunciato al viaggio sulle linee ferroviarie a media e lunga percorrenza di Trenitalia hanno diritto al rimborso integrale del biglietto acquistato da richiedere prima della partenza o al momento della programmazione del viaggio.