Una pattuglia della capitaneria di porto
Una pattuglia della capitaneria di porto

Livorno, 31 luglio 2020 - Sono stati ritrovati nascosti sotto un rimorchio i tre migranti che sarebbero riusciti a raggiungere la banchina a nuoto dopo essersi tuffati da un traghetto in fase di ormeggio nel porto di Livorno. Secondo quanto appreso i quattro - uno è stato recuperato in precedenza in mare dalla capitaneria di porto - sarebbero arrivati nella città labronica a bordo di una nave proveniente da Malta. I migranti sarebbero in buone condizioni fisiche ma, al momento, si sta valutando la possibilità di portarli in ospedale per ulteriori controlli. L'allarme è scattato poco dopo le 21 e sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, anche con i sommozzatori da Firenze, il 118 e la guardia costiera che ha ripescato quasi subito uno dei quattro consegnandolo alle cure dei soccorritori in buono stato di salute. 

 

 

Hanno raggiunto la banchina a nuoto le tre persone che si sono buttate in mare questa sera da una motonave nei pressi del porto di Livorno. Si tratterebbe di tre immigrati extracomunitari. Una quarta persona è stata recuperata in acqua da un'imbarcazione della Capitaneria di porto. I quattro sono stati soccorsi poi dal personale del 118. Sulle cause del gesto sono in corso gli accertamenti da parte della Capitaneria di porto e della Polmare. Sul posto erano intervenuti una squadra dei vigili del fuoco del comando di Livorno e il personale del distaccamento del porto di Livorno, con l'imbarcazione Conero,