Alessandra Schilirò
Alessandra Schilirò

Roma, 11 ottobre 2021 - La vicequestore Nunzia Alessandra Schilirò, funzionaria della Criminalpol, è stata sospesa dal servizio. Il provvedimento arriva dal Dipartimento di Pubblica Sicurezza. Alessandra Schilirò aveva pubblicamente contestato il green pass sul palco di una manifestazione no green pass in piazza San Giovanni a Roma lo scorso 25 settembre. E aveva poi continuato a contestare il provvedimento governativo del certificato verde anche sui social. Per questo il Dipartimento ha deciso la sospensione, la cui comunicazione è arrivata nel pomeriggio di lunedì 11 ottobre. 

Le parole del Ministero

"È stata sospesa la vicequestore Alessandra Schilirò, il provvedimento di sospensione le è stato notificato oggi. Le Forze dell'ordine sono in prima linea per tutelare le leggi dello Stato e noi sappiamo di poter contare sul loro lavoro, per la sicurezza di tutti i cittadini". Lo scrive su twitter il sottosegretario all'Interno Carlo Sibilia, a proposito della poliziotta che aveva parlato dal palco della manifestazione dei No green pass a San Giovanni a Roma.

Le parole di Schilirò

"Qualcuno non vedeva l'ora di dare la notizia... Dato che la fonte non sono io, vi è un'imprecisione. Sarò sospesa da domani, non da oggi. Da oggi ho revocato la mia iscrizione al sindacato Cosap e, a giorni, conoscerete tutte le motivazioni".

Cosa aveva detto sul palco a Roma

"Penso che la gente abbia bisogno di parole vere, il green pass è illegittimo", aveva detto Alessandra Schilirò dal palco di piazza San Giovanni durante la manifestazione no green pass del 25 settembre. “Sono salita sul palco - aveva detto - in qualità di liberta cittadina. Il momento storico che stiamo vivendo è di una gravità senza precedenti e a chi dice che manifestare è inutile rispondo che è come denunciare un delitto: a volte puoi scegliere se farlo o no, ma se lo fai c’è qualche possibilità di uscire dall’ingiustizia".