Per il trasporto aereo di emergenza è stato utilizzato un C-130J della 46ª Brigata Aerea
Per il trasporto aereo di emergenza è stato utilizzato un C-130J della 46ª Brigata Aerea

Bari, 6 agosto 2021 - Un neonato in pericolo di vita aveva bisogno di essere trasferito d'urgenza dall'ospedale "Di Venere" di Bari all'ospedale pediatrico "Bambino Gesu'" di Roma: in suo soccorso è intervenuta l'Aeronautica militare. Circa un'ora fa, infatti, all'aeroporto di Ciampino è atterrato un velivolo da trasporto C-130J della 46^ Brigata Aerea dell'Aeronautica Militare, di stanza a Pisa, che ha trasportato dall'aeroporto di Bari Palese un'ambulanza con a bordo il piccolo.

Sono state avviate tutte le procedure necessarie all'attivazione dell'equipaggio della 46^ Brigata Aerea di Pisa in prontezza operativa per questo genere di missioni. In particolare, la gestione e il coordinamento della missione è stata condotta dalla Sala operativa del Comando delle operazioni aerospaziali dell'Aeronautica Militare con sede a Poggio Renatico che ha attivato la 46^ Brigata Aerea, uno dei reparti di volo dell'Aeronautica Militare che assicura il trasporto di personale e materiale ovunque sia richiesto. La particolare tipologia di trasporto necessitava di un vettore di grandi dimensioni, e per questo è stato individuato il C-130J, in grado di trasportare al proprio interno un'ambulanza con a bordo il neonato. Ad assistere il piccolo durante tutto il volo di trasferimento un'equipe di personale sanitario specializzato. Una volta che il velivolo militare è atterrato a Ciampino, l'ambulanza è sbarcata e ha proseguito la sua corsa verso l'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma