Turisti che consultano l'app Marradi Experience
Turisti che consultano l'app Marradi Experience

Marradi (Firenze), 20 luglio 2020 - Nuovi servizi per il turista, nuove opportunità per le imprese locali e servizi per i cittadini marradesi in un’area centrale del paese completamente riqualificata, il lancio del marchio “Marradi paese del buon vivere”, l’app “Marradi Experience”: il Comune cala la carta della promozione e valorizzazione turistica di un territorio incantevole, incastonato nel verdissimo Appennino, in Alto Mugello, a cavallo tra Toscana e Romagna.

Il piano lanciato dall'Amministrazione comunale vede tra i punti principali l'Hub Turistico, inaugurato sabato scorso al termine dell'evento “Turismo e Futuro, Marradi che sarà”, al quale hanno partecipato rappresentanti di associazioni di categoria da Firenze e Faenza, amministratori di diversi Comuni toscani e romagnoli, esperti. “Tre sono i progetti che compongono l'Hub Turistico - spiega il sindaco Tommaso Triberti - che si candida quindi ad essere un punto di riferimento sul turismo del territorio. Lo abbiamo realizzato attraverso fondi regionali ed europei, riqualificando completamente un'area che 7 anni fa, pur centrale, era degradata”. A circa 400mila euro complessivi ammontano i finanziamenti del Gal Start per la realizzazione di due progetti: il primo ha riguardato la riqualificazione della struttura “Urban Center” con servizi per il turista, la predisposizione per centro sagra e una nuova terrazza panoramica per degustazioni di prodotti tipici mentre il secondo ha riqualificato l'area del Mercato Coperto con rifacimento della pavimentazione e installazione di pannelli fotovoltaici (alimentazione con energia green), una nuova illuminazione e servizi per i bikers (piccola officina, lavaggio, ricarica e-bike). Così il turista sui pedali potrà arrivare a Marradi, sistemarsi e posteggiare la bike, visionare (e magari ordinare), tramite una piattaforma di e-commerce - in fase di ultimazione con il supporto di Città Slow -, i prodotti tipici locali e di riceverli direttamente a casa o ritirarli in loco.

Di questa serie di servizi la "bussola" è la app “Marradi Experience”, in progressivo aggiornamento di contenuti, già disponibile su Apple store, a breve anche per Android, per avere a portata di smartphone numerosi percorsi per bike o trekking geolocalizzati, oltre che informazioni utili per visitare il territorio, dove mangiare, dormire, conoscere gli eventi o fare acquisti. “Ma sono altri i progetti che sono andati a completarsi per un'immagine unica di un paese che prova a fare il salto di qualità”, precisa il sindaco: una nuova cartellonistica storico-turistica e soprattutto la smart city che porta nel centro del paese un innovativo sistema di videosorveglianza con 9 telecamere di ultima generazione, 2 punti di filodiffusione (piazza Salelle e Mercato coperto), utili tra le altre cose per la sicurezza delle manifestazioni, 14 punti di wifi free fino a 30 mega di banda e un'infrastruttura pronta a recepire future implementazioni tecnologiche. Progetto, questo, che è stato attuato coni fondi per i piccoli Comuni della Regione Toscana e con il finanziamento della Unione Europea “WIFI4Europe”. Un piano ampio e articolato che è stato portato avanti con la condivisione e la partecipazione di tutte le forze politiche del Consiglio comunale. Raffaella Ridolfi, capogruppo di minoranza, dichiara: “Con questo primo step, Marradi si candida a pieno titolo ad essere meta di sport e turismo ecofriendly”. Il presidente Gal Start Paolo Omoboni afferma con soddisfazione: “Il Gal adotta un percorso partecipato dal basso nella programmazione, raccogliendo progetti predisposti da amministrazioni pubbliche e soggetti privati per lo sviluppo del territorio. Con una dotazione complessiva di circa 7,7 mln di euro, ad oggi contiamo l'80% di fondi assegnati. Riguardo a Marradi, nel periodo 2014-2020 sono stati assegnati 670.000 euro. Vedere i progetti, i finanziamenti diventare realtà, diventare servizi e strutture è la più grande soddisfazione per chi amministra, per il Gal, per i cittadini. E come Gal Start non possiamo che essere soddisfatti per le idee e i progetti promossi e realizzati dall'Amministrazione marradese”. Soddisfazione condivisa dalla consigliera regionale Fiammetta Capirossi, intervenuta a nome anche dell'assessore regionale Vittorio Bugli, e dall'europarlamentare Nicola Danti. Entusiasta il sindaco di Marradi Triberti: “E' una grande soddisfazione, uno di quei momenti in cui arrivi ad unire i puntini di 7 anni di lavoro e vedere l'immagine definita e nitida. Non è certamente un punto di arrivo ma di partenza. Abbiamo consegnato e acceso una macchina all'avanguardia e piena di optional, ora andrà guidata al meglio e dovremo farlo tutti insieme, pubblico, privato e associazionismo. Tutti uniti per ridare a Marradi il ruolo che merita sotto i riflettori”. Un risultato collegiale e il sindaco tiene a fare dei ringraziamenti: “E' un risultato di tanti, da chi ci ha lavorato in Giunta e Consiglio, dalla Regione al Gal Start, dall'Europa ai volontari, ai tecnici e alle ditte che hanno eseguito i lavori. E' stato bello che molti dei protagonisti fossero con noi”. Insomma, Marradi investe convintamente nel turismo, dandosi un volto più accattivante: “Marradi c'è ma non in contrapposizione ad altri paesi ma al servizio di tutti. Con questa inaugurazione, la Città Metropolitana di Firenze, il territorio del Mugello e la Romagna Toscana hanno nuovi servizi per presentare un'offerta turistica slow ancora più completa ed accattivante per i tanti turisti che amano o che guardano con interesse il nostro territorio. Solo insieme riusciremo a rilanciarci da questo momento complicato”. L'evento marradese si è aperto col dibattito sulle “Prospettive per le aree interne” a cui hanno partecipato la presidente dell'associazione “Romagna Toscana” Liviana Zanetti, l'assessore al Turismo dell'Unione dei Comuni del Mugello Federico Ignesti, l'assessore al Turismo del Comune di Firenze Cecilia del Re e il presidente del Consiglio regionale della Toscana Eugenio Giani, oltre a Paolo Piacentini, esperto di turismo dei 'Cammini' del Mibact. Prima della presentazione e inaugurazione dell'Hub turistico si è tenuta anche la premiazione dei vincitori dei due concorsi d'idee promossi in collaborazione con il liceo Ballardini di Faenza: riguardo al primo, Alessandro Amore e Alessandro Beltrani; riguardo al secondo, Maria Giulia Dal Prato, che ha assistito alla scopritura della sua opera realizzata sulla nuova pavimentazione del Mercato coperto. A chiudere questo importante appuntamento, le note e la voce di due artisti del calibro di Pape Gurioli e Federica Balucani che si sono esibiti in un mini-recital.

 

Maurizio Costanzo